Europei 2016: le prime scelte di Conte



europei
Conte verso le scelte definitive, il napoletano rischia di restare fuori dai 23

Per gli Europei 2016 è già tempo di scelte per il commissario tecnico Antonio Conte. Tra i primi esclusi Tonelli, Acerbi, Pavoletti, Izzo, De Silvestri e Soriano. Ci sono i napoletani Insigne e Jorginho e il granata Benassi

[ads1] Sono 30, dovranno essere 23, l’ultima lista per gli Europei, quella definitiva sarà resa nota martedì, dopo l’amichevole con la Scozia di domenica sera.

Intanto sono arrivate le prime “bocciature”, Tonelli, neo acquisto del Napoli, non sarà della spedizione, così come Acerbi, e soprattutto il genoano Pavoletti, protagonista di un ottimo campionato. Questione di test fisici, si è detto, ma certamente avrà pesato anche la scarsa abitudine a giocare a livello internazionale.

Agli Europei, così come ai Mondiali, conta molto la testa, le partite sono poche, ma la pressione da sopportare è tanta, e bisogna esserci abituati.

Da valutare le condizioni di Motta e Montolivo, quest’ultimo deluso dalla reazione dei tifosi del Milan alla notizia del rinnovo. Il centrocampo sarebbe dovuto essere il nostro punto di forza, con Verratti, l’unico fuoriclasse a disposizione, e Marchisio come coppia centrale, ma sono entrambi fuori, motivo per il quale Conte dovrebbe tenere Jorginho e forse anche Benassi del Torino, che sono stati certamente tra i migliori nella stagione appena passata.

In difesa non dovrebbero esserci grossi dubbi, con il blocco Juve a farla, giustamente, da padrone.

Capitolo attacco, il reparto dove la nazionale ha mostrato di avere le maggiori difficoltà, Conte non ha un bomber vero, dei suoi quello che ha segnato di più è Insigne e per paradosso pare sia il più accreditato a lasciare.

Assurdo, dopo Verratti il napoletano è certamente il giocatore con più talento a disposizione, e l’unico ad essere titolare nel proprio club eppure Conte sta pensando di sacrificarlo. Dal suo punto di vista è un esterno offensivo, e nei suoi progetti si giocherà sempre con due punte.

Insigne non è Baggio, certo, ma partire per un Europeo, preferendogli Giaccherini, francamente sembra un insulto.

 Questa la lista dei 30 convocati, che dovranno ritrovarsi a Coverciano Portieri: Gianluigi Buffon (Juventus), Federico Marchetti (Lazio), Salvatore Sirigu (Paris Saint Germain); Difensori: Davide Astori(Fiorentina), Andrea Barzagli (Juventus), Leonardo Bonucci(Juventus), Giorgio Chiellini (Juventus), Angelo Ogbonna (West Ham), Daniele Rugani (Juventus). Esterni: Federico Bernardeschi(Fiorentina), Antonio Candreva (Lazio), Matteo Darmian (Manchester United), Mattia De Sciglio (Milan), Stephan El Shaarawy (Roma), Davide Zappacosta (Torino); Centrocampisti: Marco Benassi (Torino), Giacomo Bonaventura (Milan), Daniele De Rossi (Roma), Alessandro Florenzi (Roma), Emanuele Giaccherini (Bologna), Jorge Luiz Jorginho (Napoli), Riccardo Montolivo (Milan), Thiago Motta(Paris Saint Germain), Marco Parolo (Lazio), Stefano Sturaro(Juventus); Attaccanti: Eder (Inter), Ciro Immobile (Torino), LorenzoInsigne (Napoli), Graziano Pellè (Southampton), Simone Zaza(Juventus). Al gruppo e’ aggregato il portiere dell’Udinese e dell’Under 19 Alex Meret.

Leggi anche