Eva Bolognesi
PH: Andrea Tosi

Con l’entrata dei Ferragnez nel novero dei personaggi più influenti dell’anno, l’influencer Eva Bolognesi riflette sul ruolo delle webstar durante la pandemia

“Gli influencer devono cominciare a lanciare anche messaggi sociali, e non essere solo strumenti di web marketing”. A dirlo è Eva Bolognesi, nota influencer di Instagram impegnata soprattutto nel settore moda, e le sue dichiarazioni arrivano proprio all’indomani dell’entrata di Fedez e Chiara Ferragni nel novero dei personaggi più influenti dell’anno, freschi di Ambrogino d’oro per il loro impegno durante la prima ondata di Coronavirus in Italia.

Potrebbe interessarti:

Non solo i Ferragnez hanno patrocinato a Marzo 2020 una raccolta fondi per l’ampliamento della Terapia Intensiva dell’Ospedale San Raffaele di Milano (a cui si aggiunge l’attuale impegno di lui come promoter principale del fondo Scena Unita, nato per ristorare i lavoratori dello spettacolo “congelati” dalla pandemia), i due hanno anche ricevuto, direttamente dal Premier Giuseppe Conte, l’incarico di far passare attraverso i social (dove sono seguitissimi dai più giovani), il messaggio legato all’importanza dell’indossare la mascherina.

Un’iniziativa, quella del Premier, a cui Eva Bolognesi attraverso i nostri microfoni plaude incondizionatamente:

“Ritengo sia importante da parte degli influencer poter e voler sfruttare il loro potenziale comunicativo per lanciare messaggi utili”, spiega, “Anche se la scelta del Premier Conte è stata da molti criticata, è stata a mio avviso una mossa intelligente per parlare ai giovani e giovanissimi che, per lo più, non ascoltano i politici ma sono più propensi ad accettare consigli dai loro idoli, che parlano la loro stessa lingua”.

Ed Eva ha già capito qual è il suo potenziale comunicativo? Come le piacerebbe far fruttare, in maniera socialmente utile, il suo seguito sui social? Quando glielo chiedo, la Bolognesi parte da lontano, e mi racconta:

“Da un pò di tempo ripenso a me stessa durante il percorso universitario: ricordo che non avevo idea di cosa sarebbe successo dopo, in termini di prospettive, possibilità eccetera. Ecco, mi piacerebbe mettere a disposizione dei giovani le mie competenze sul mondo del lavoro/aziendale, per supportarli nel difficile momento di passaggio dall’università al mondo del lavoro. Sì, mi piacerebbe dare consigli in un modo non noioso ai ragazzi e alle ragazze alle prese, per esempio, con i primi colloqui di lavoro. Consigli sia di carattere esteriore (il modo di vestire), sia di carattere più sostanziale, parlando per esempio di quali sono gli argomenti da toccare e quali no durante un colloquio.

Influencer e Tv

Sebbene la sua carriera sembri tutta orientata verso il mondo dei social, Eva Bolognesi ammette di non essere indifferente al fascino della tv e dei reality show (Penso che siano, nel bene e nel male, il mezzo più immediato per arrivare al grande pubblico, nonchè un occasione per mettersi a nudo e far conoscere se stessi), non escludendo la possibilità, prima o poi, di poter varcare la porta rossa della Casa del Grande Fratello:

L’idea di partecipare ad un reality mi ha sempre affascinato, non solo per un discorso di popolarità, ma anche per tutto quello che un’esperienza del genere può offrire a livello introspettivo e di condivisione con gli altri”.

E infine: “Sicuramente potrebbe rappresentare una grande occasione di crescita personale, con ripercussioni forti ed anche imprevedibili. Ad oggi ti dico che non so se sarei pronta a tutto questo”

Letture Consigliate