Feliz Cumpleaños Penélope Cruz! Oggi l’attrice spagnola compie 43 anni

penélope cruz

Il 27 aprile 1974 nasceva in un piccolo paese in provincia di Madrid Penélope Cruz, l’attrice spagnola più famosa al mondo e consacrata da Hollywood. In occasione del suo compleanno ricordiamo i suoi momenti di maggior successo

project adv

Penélope Cruz nasce ad Alcobéndas, un paesino distante una decina di chilometri da Madrid, il 27 aprile del 1974. È la figlia di un commerciante originario dell’Estremadura e di una parrucchiera andalusa, nonché sorella maggiore di Eduardo, cantante e musicista, e Mónica, anche lei affermata attrice (nota in Italia per la serie TV Paso Adelante).

La prima grande passione, che nutre sin dall’infanzia, è la danza. Inizia così a prendere le lezioni di danza classica presso il Conservatorio Nazionale di Spagna, successivamente si specializza in  danza jazz e frequenterà anche la scuola di ballo del Teatro di Cristina Rota a New York. A quindici anni decide di abbandonare gli studi per tentare la strada della recitazione.

Gli esordi

Recatasi nella capitale, si impegna nello studio dell’arte drammatica, ottenendo, nel frattempo, la scritturazione per qualche lavoro da modella e in vari telefilm e video musicali. La sua prima ufficiale apparizione davanti alle telecamere avviene nel videoclip di La fuerza del destino (1989), una canzone dei Mecano, celebre gruppo spagnolo anni ’80. In quest’occasione la Cruz conosce Nacho Cano, musicista del gruppo, con il quale inizia una lunga relazione e con cui viaggerà anche negli States nel 1992, durante i suoi primi passi nel mondo del cinematografia hollywoodiana.

Nei primi anni ’90 intraprende le prime esperienze televisive con il programma musicale per adolescenti La quinta marcha, trasmesso da Telecinco, la rete spagnola di Fininvest, e in un episodio della serie erotica Serie Rosa, in cui appare per la prima ed unica volta in un nudo integrale. Ma la carriera in tv viene presto abbandonata non appena viene ingaggiata per il suo primo film Jamón jamón (Prosciutto prosciutto), in cui debutta come protagonista nel 1992. Sul set conosce il suo futuro ed attuale marito, l’attore spagnolo Javier Bardem, che sposerà solo nel 2010 dopo tre anni di fidanzamento. Nello stesso anno recita anche in Belle Époque, di Fernando Trueba, che vince il premio Oscar come miglior film straniero.

Frattanto la giovane attrice spagnola riesce ad attrarre su di sé anche le attenzioni dei registi italiani, ed così che, nel 1993, ottiene il ruolo di protagonista in La ribelle di Antonio Grimaldi e di co-protagonista, assieme a Diego Abatantuono, in Per amore, solo per amore diretto da Giovanni Veronesi.

L’incontro con Almodóvar

Tuttavia la realizzazione del suo sogno avviene nel 1997, quando incontra il regista Pedro Almodóvar, suo mito fin dalla gioventù e con il quale ha finalmente la possibilità di instaurare un rapporto professionale. La collaborazione tra i due sarà ingente e proficua, difatti al giorno d’oggi Penélope Cruz è considerata una delle ‘chicas Almodóvar’ (‘ragazze Almodóvar‘), presenziando in molti dei suoi film. Il primo fu Carne tremula, in cui ottenne una parte minore, contrariamente a Tutto su mia madre (1999) e Volver (2006). In quest’ultimo interpreta il ruolo della protagonista Raimunda, grazie al quale ottiene il premio per la miglior interpretazione femminile al Festival di Cannes.

Il successo ad Hollywood e nel mondo

La svolta definitiva e che la porta al successo mondiale giunge nel 2001, partecipando a ben tre produzioni negli Stati Uniti: Hi-Lo Country di Stephen Frears, Blow insieme a Johnny Deep e Vanilla Sky con Tom Cruise. Nel corso degli anni conterà molte collaborazioni con numerose star di Hollywood, tra cui Nicolas Cage (in Il mandolino del capitano Corelli, 2001), Halle Berry  (in Gothika, 2003), Charlize Theron (in Gioco di donna, 2004), Matthew McConaughey (in Sahara, 2005), Salma Hayek (in Bandidas, 2006), Scarlett Johansson (in Vicky Cristina Barcelona, 2008, di Woody Allen).

Tra gli altri film di film di maggior successo a cui ha partecipato vanno ricordati anche Apri gli occhi (1997), La niña dei tuoi sogni (1998), Nine (2009), il quarto capitolo di Pirati dei Caraibi (2011), To Rome with Love (2012), Venuto al mondo (2012), Gli amanti passeggeri (2013), Zoolander 2 (2016), La reina de España (2016).

È stata recentemente annunciata la sua partecipazione all’attesissima terza stagione della serie American Crime Story, che verrà trasmessa nel 2018. Questa volta il crimine oggetto dello sceneggiato sarà l’assassinio del noto stilita italiano Gianni Versace, avvenuto nel 1997 a Miami, in cui Penélope Cruz ricoprirà i panni di Donatella Versace.

Premi e riconoscimenti

Con il ruolo di María Elena, una donna mentalmente instabile che intreccia una consensuale relazione a tre con il suo ex compagno Juan (Javier Bardem) e la sua giovane amante americana Cristina (Scarlett Johansson), nel il film Vicky Cristina Barcelona vince il premio Oscar come miglior attrice non protagonista nel 2008. In questo modo Penélope Cruz segna un importante record, diventando la prima attrice spagnola al mondo ad aver ricevuto una statuetta d’oro.

In Italia era già stata precedentemente insignita con un David di Donatello per miglior attrice protagonista nel film Non ti muovere (2004) di Sergio Castellitto. Numerossissimi, invece, i premi Goya, gli ‘Academy Awards spagnoli’, a lei consegnati.

Nel 2011 riceve la sua stella sulla Hollywood Walk of Fame a Los Angeles, essendo anche questa volta la prima attrice proveniente dalla Spagna a ricevere una tale onorificenza.

 

Video del giorno