Festa Della Donna, Mattarella riceve al Quirinale varie testimoni

Tra di esse, per la Festa Della Donna, vi è anche un ex prostituta che ha fornito le sue testimonianze. E Mattarella si è commosso

Giornata di ricevimenti “in rosa” al Quirinale. In occasione della Festa Della Donna, Sergio Mattarella ha invitato varie personalità del mondo femminile. Tra di esse vi è anche Maria Grazia La Selva, nominata cavaliere della Repubblica per il lavoro svolto nel Molise a sostegno delle donne vittime di violenza. Ma a catturare l’attenzione è la presenza di un ex prostituta, che ha raccontato le proprie testimonianze di lavoro.

Mi trascinavo per entrare nelle macchine dei clienti. Mi sentivo anche sporca e bruttissima, perché mi avevano strappato tutti i capelli e si vedeva la cute. Le mie mani erano gonfie, così anche le ginocchia e avevo dei buchi nella pancia, che mi avevano fatto saltandomi sopra con i tacchi a spillo. Eppure questi uomini, che voi chiamate clienti, sono persone che vanno a fare la spesa e comprare qualcosa di cui hanno bisogno. Che sentono la necessità di appropriarsi di cose. Così anch’io sono diventata una cosa da comprare, come quando si va dal macellaio. Non riuscirò mai a capire come una persona che si definisce uomo possa non avere pietà di una ragazza che sanguina, che piange e che soffre.” ha dichiarato, in un discorso, quest’ultima.

Naturalmente, dopo il discorso, oltre all’applauso di tutto il Quirinale per la Festa Della Donna, vi è stato un momento di grande commozione. In particolare, il presidente Sergio Mattarella era visibilmente straziato dopo aver ascoltato la testimonianza dell’ex prostituta.