Flat Tax, Tria chiede al governo coperture certe

flat tax
immagine da Pixabay

La sintesi del vertice a Palazzo Chigi è certezze per l’attuazione della Flat Tax. Tria chiede al governo coperture certe

Convocato ieri a Palazzo Chigi un vertice economico per discutere sull’argomento Flat Tax. Il ministro dell’economia, Giovanni Tria, ha chiesto al governo coperture certe per l’attuazione della manovra. Durante il vertice il vice premier Salvini ha lasciato la riunione. Questo ha fatto pensare a possibili frizioni, ma il ministro dell’Interno assicura che ha lasciato la riunione solo per impegni in agenda.

Quello che però si nota è un rallentamento per la Flat Tax, cosa che traspare dalle parole di Salvini che afferma: “Le cose vanno discusse e approfondite, è quello che chiediamo di fare anche noi, finalmente si parla di tasse, di cantieri, di lavoro“.

L’opposizione non resta in silenzio dopo i recenti avvenimenti. Mara Carfagna, in merito alla richiesta di Tria ha dichiarato: “É una ulteriore conferma degli equilibri dentro il governo: il titolare del Mef e il premier Conte hanno rimesso i loro mandati a Salvini e Di Maio, in attesa di sapere se il governo andrà avanti. Ma la realtà ha già decretato il risultato: l’esecutivo, con i continui baratti tra misure della Lega e misure del M5S, senza alcuna coerenza e visione, è un danno per l’Italia, un pericolo per la nostra ricchezza, i nostri risparmi e le nostre imprese“. Ribatte anche il segretario del Pd Zingaretti: “Fumata nera sulla flat tax? Tutte chiacchiere purtroppo, com’era previsto“.