giffoni

Si è tenuta, a Casal di Principe, la conferenza stampa d’apertura dell’edizione numero 45 del Giffoni Film Festival. Il Direttore Gubitosi: “Occorre distruggere per ricominciare” – la Gallery

[ads1]

Potrebbe interessarti:

Casal di Principe – Oggi, giovedì 9 luglio, si è tenuta la conferenza stampa d’apertura della 45 edizione del Giffoni Film Festival. Presenti Claudio Gubitosi, Direttore del Giffoni, Renato Natale, sindaco di Casal di Principe, Paolo Russomando, sindaco di Giffoni, Pietro Rinaldi, Presidente Giffoni Experience, Ludovico Coronella, Assessore alle Politiche Giovanili di Casal di Principe.

L’esordio è stato affidato a Claudio Gubitosi, Direttore del Giffoni Film Festival: “Oggi non voglio dire dove siamo, è importante dire che siamo a Casal di Principe? Siamo qui, in un paese della nostra regione, della nostra Italia e siamo orgogliosi di esserci. Qui, a Casal di Principe, ho incontrato ragazzi e ragazze che mi hanno emozionato, che mi hanno dato luce e non ombra. A due passi c’è una struttura confiscata alla Camorra, diventata museo grazie a un’Amministrazione che ha avuto forza e coraggio. Ai ragazzi del territorio ho detto solo una cosa: «Non vi chiedete mai di dove siete, ma chiedetevi chi siete»“.

Ha preso poi la parola Renato Natale, sindaco di Casal di Principe: “Abbraccio i 78 ragazzi che sono “ambasciatori della rinascita”. Il simbolo di quello che volevamo costruire e che alla fine abbiamo costruito e che rappresentano il futuro di questa nostra terra. Quando mi fu prospettato l’ipotesi di portar qui il Giffoni pensavo fosse uno scherzo. Il Giffoni ti torna in mente come un simbolo: un paese così piccolo che ospita il Festival internazionale del Cinema per Ragazzi, è qualcosa di splendido, dovuto alla perseveranza del lavoro svolto”.

Giffoni Film Festival 2015 - conferenza stampa - Casal di Principe

È stata poi la volta di Paolo Russomando, sindaco di Giffoni: “È già dall’anno scorso che pensiamo al modo per collegare i due comuni di Giffoni e Casal di Principe. La Galleria degli Uffizi riconosce tutto il lavoro svolto finora. Noi dobbiamo attestare questo nostro lavoro e migliorare sempre più il nostro territorio puntando sulla qualità culturale”. E poi, sul Giffoni Multimedia Valley: “Tra 10 mesi taglieremo il nastro di questa nuova realtà”.

Successivamente è stata la volta di Pietro Rinaldi, presidente Giffoni Experience: “La nostra è una splendida realtà, per la ricchezza dei contenuti e per la Campania è una punto d’eccellenza. Il Giffoni Experience ha raccontato le esperienze dei giovani e ha tracciato anche il solco di tale cambiamento”.

In seguito ha preso la parola di nuovo Claudio Gubitosi: “In tutte le cose grandiose, dobbiamo renderci conto che per dare una nuova vita, bisogna distruggerle. Ho una convinzione: ci sono voluti 45 anni per far nascere Giffoni, ora sarà tutta un’altra cosa. In un mondo digitale, siamo capaci di ragionare in digitale? Distruggiamo il Giffoni per farlo rinascere. Sono stati 45 anni gloriosi, ma è il passato. Ringrazio tutto il nostro strepitoso team, siamo nella top 10 degli eventi mondiali, precisamente al 5° posto. Quest’anno – prosegue Gubitosi – sarà importante la musica, ci saranno grandi nomi che arricchiranno il parterre degli ospiti: da Max Pezzali a Gué Pequeno, da The Kolors fino a Nina Zilli e Zero Assoluto oltre al rapper Raige e, ancora, Malika Ayane e Lorenzo Fragola”.

“Ci saranno – continua il Direttore del Giffoni Film Festival – le anteprime di 7 major cinematografiche. Soprattutto, ci sarà la presenza anche di ospiti istituzionali come il Ministro della Difesa, sen. Roberta Pinotti, e il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Claudio Graziano, il Ministro della Cultura della Repubblica della Macedonia, Elizabeta Kanceska Milevska, il Ministro della Cultura del Qatar, Hamad bin Abdulaziz Al Kuwari, l’Ammiraglio e Comandante generale, Felicio Angrisano”.

Infine Claudio Gubitosi ha fatto un passaggio sulla Grecia: “Quest’anno i ragazzi greci non potevano venire per motivi economici, noi abbiamo pagato loro i biglietti per poter essere presenti“.

L’ultimo a intervenire è stato l’Assessore alle Politiche Giovani di Casal di Principe, Ludovico Coronella: “Vorrei rivolgermi ai ragazzi del mio territorio e dire di credere sempre nei propri sogni e nelle proprie idee. Claudio Gubitosi ha iniziato a 18 anni con il Giffoni, lui è la dimostrazione che credere nei propri sogni e nelle proprie idee, paga sempre. Noi non possiamo essere semplici spettatori, dobbiamo impegnarci in prima linea.

 

Inviata a Casal di Principe: Germana Giardullo

In Redazione: Gerardo Mele

Fotografie: Annalisa Saggese

[ads2]

Letture Consigliate