Gianni Infantino scrive al suo omonimo Saveriano: “Vi siamo vicini”



Infantino
Foto: YouTube

Il Presidente della Fifa Gianni Infantino scrive una lettera a Saveriano Infantino, calciatore della Carrarese: “Siamo vicini a tutti i club”

Con l’emergenza Coronavirus che si allarga in tutta Europa, la ripresa dei campionati di calcio è sempre più a rischio, e si fa sempre più strada l’ipotesi di annullamento. Sono giorni importanti per decidere se provare in qualche modo ad andare avanti o se fermare tutto e dare appuntamento alla prossima stagione. Il Presidente della Fifa, Gianni Infantino, non dimentica le serie minori, e ha inviato una lettera rivolta al suo omonimo Saveriano Infantino, calciatore della Carrarese.

Nella lettera, Infantino elogia i club di Lega Pro, dicendo di essere loro vicino: Caro Saveriano, il tuo cognome, uguale al mio, consente a me di esprimere una vicinanza a tutti i calciatori che in questi giorni tristi sono bloccati in casa a causa della pandemia. Tu e i tuoi colleghi siete un punto di riferimento dei tifosi, dei bambini. Con le tante iniziative che attraverso i social diffondete, siete un esempio di educazione nei comportamenti che occorre tenere, perché la salute, il bene più prezioso che abbiamo, venga salvaguardata.

Se poi siete così generosi nell’esprimere solidarietà ai medici e agli infermieri, che sono i nostri moderni eroi, svolgete la grande funzione sociale con cui la Lega Pro si caratterizza in queste settimane. Nella tua foto che accompagna la nuova iniziativa messa in atto dalla Lega Pro, mostri il cartello con la scritta: “Oggi e sempre uniti contro il razzismo”. Io ti sono vicino, perché la FIFA ha fatto della campagna contro tutte le forme e le manifestazioni del razzismo una frontiera invalicabile, senza se e senza ma.

Continua ad essere un esempio, caro Saveriano. Facendo così, la tua giornata sarà riempita dalla gioia di aver portato un granello di sabbia, perché tutti noi possiamo uscire dalla crisi di oggi migliori di come siamo entrati. Così il calcio coglierà il senso del cambiamento imposto dai tempi che viviamo”.

Subito arriva la risposta dell’altro Infantino, Saveriano: “Il nostro auspicio è quello di vincere la partita più importante, segnare il gol decisivo per sconfiggere il maledetto virus e tornare a divertirci e a divertire sul rettangolo verde da gioco”.

Leggi anche