Italia

L’Italia versione 3.0 passeggia e cala il poker contro l’Estonia: Grifo show al Franchi. Punti utili per il Ranking: gli azzurri mantengono la 1^ fascia

Si può definire una Italia 3.0 quella scesa in campo questa sera contro l’Estonia. Una partita amichevole che è valsa soltanto per il Ranking e mantenere così la prima fascia per il sorteggio dei Mondiali. Commissario Tecnico per una sera Alberico Evani, al posto di Mancini assente per Covid. Nessun problema per gli azzurri, che calano il poker.

Potrebbe interessarti:

L’Italia costruisce a tre con Di Lorenzo, D’Ambrosio e Bastoni, con Emerson più offensivo. Linea a quattro in fase di copertura con il terzino del Napoli pronto ad allargarsi. Apre le danze Vincenzo Grifo con un gol splendido dai venticinque metri di controbalzo. Al 27′ Bernardeschi si mette in proprio, taglia il campo e con una rasoiata di sinistro trova la gioia del gol. Continua a fare bene in Nazionale il giocatore della Juventus.

L’Estonia si vede soltanto in un frangente con un tiro cross che Sirigu devia in calcio d’angolo con l’aiuto del palo. Nella ripresa il copione non cambia e l’Italia fa da padrona. Al 75′ Gagliardini conquista un calcio di rigore che Grifo trasforma in maniera impeccabile. A calare il poker ci pensa Orsolini che da subentrato prima conquista un penalty e poi gonfia la rete.

Italia Estonia 4-0: risultato e tabellino

MARCATORI: 14′ 75′ rig. Grifo, 27′ Bernardeschi, 86′ rig. Orsolini.

ITALIA (4-3-3): Sirigu; Di Lorenzo, D’Ambrosio (79′ Calabria), Bastoni, Emerson (71′ Pellegrini); Gagliardini, Tonali (46′ Pessina), Soriano; Bernardeschi (71′ Orsolini), Lasagna (71′ Pellegri), Grifo (79′ El Shaarawy). Allenatore: Evani.

ESTONIA (4-2-3-1): Meerits, Teniste (46′ Lilander), Baranov, Mets, Pikk (79′ Jarvelaid); Ainsalu (46′ Tunjov), Soomets; Liivak, Miller (58′ Sorga); Marin (46′ Tur); Sappinen (58′ Lepik). Allenatore: Voolaid.

AMMONITI: D’Ambrosio, Tunjov, Lepik.

 

Letture Consigliate