Società dei treni Italo: presto sarà venduta a un fondo americano



austria treno sciopero

Gli azionisti di NTV hanno accettato l’offerta di circa 2 miliardi di euro del fondo Global Infrastructures Partners per la società Italo

Gli azionisti di Nuovo Trasporto Viaggiatori (NTV), la società dei treni ad alta velocità Italo, hanno accettato l’offerta di acquisto arrivata pochi giorni fa da parte del fondo di investimenti americano Global Infrastructures Partners (GIP).

La chiusura dell’operazione di vendita dipenderà anche dall’ approvazione da parte dell’antitrust.

La decisione di vendere la società dei treni Italo, interromperà di fatto il processo di quotazione in borsa della società, di cui si parlava da diversi mesi e su cui ieri si erano espressi positivamente anche Pier Carlo Padoan e Carlo Calenda, ministri dell’Economia e dello Sviluppo economico.

Il Sole 24 Ore rivela che il consiglio di amministrazione di NTV era molto indeciso sulla decisione finale, che è stata presa mercoledì in tarda serata; naturalmente l’aumento dell’offerta da parte del GIP ha convinto “all’ultimo minuto” gli azionisti della società.

Leggi anche