Joseph Plateau: ecco a chi è dedicato il doodle di oggi



Joseph Plateau

Joseph Plateau ha offerto al mondo della tecnologia importanti illuminazioni. Tra tutte il primo strumento in grado di permettere la visione di immagini in movimento. È anche grazie a lui se oggi possiamo andare al cinema

Joseph Antoine Ferdinand Plateau nasce a Bruxelles il 14 ottobre del 1802. Frequenta l’università di Liegi dove consegue il titolo di laurea in fisica. Si appassiona da subito al mondo dell’ottica, ottenendo anche una cattedra a Gand ed è qui che avrà modo di mettere in atto le sue illuminazioni riguardo le immagini in movimento.

È il 1832 l’anno della svolta, quello in cui Joseph Plateau brevetta una sorta di stroboscopio. Il nome esatto dell’invenzione era fanachitoscopio, uno strumento in grado di riprodurre e visionare le immagini in movimento. I fotogrammi venivano riprodotti attraverso lo scorrimento di due dischi. Sul primo erano presenti delle finestre radiali equidistante, grazie alle quali l’osservatore poteva cogliere le immagini impresse. L’altro disco ruotando con il suo pari ad una velocità precisa regalava a chi osservava delle sequenze animate.

Il doodle di oggi è dedicato a Joseph Plateau e al suo amore per la scienza, per la tecnologia e per l’ottica. Google sa bene che senza la sua più ampia visione sul mondo, oggi non potremmo “googlare” sul motore di ricerca più famoso di sempre. E sulla stessa home page di Google, se non fosse esistito Plateau,  non avremmo nemmeno potuto leggere l’oroscopo o consultare la guida dei programmi. Il cinema sarebbe rimasto soltanto un sogno senza il suo contributo allo sviluppo della tecnologia cinematografica.

Insomma dobbiamo molto a Joseph Plateau e il doodle di oggi lo celebra e ci ricorda di non dar nulla per scontato.

Leggi anche