Juventus
Foto: Facebook Juventus

La Juventus sbatte sul muro dell’Hellas Verona e perde ulteriori punti. I bianconeri creano e sprecano molto: due traverse e un gol annullato

Stando nel cerchio del “risultatismo” altro passo falso della Juventus, che sbatte sul muto dell’Hellas Verona. Gli scaligeri si rendono protagonisti di un ottimo primo tempo per poi lasciare campo alla Vecchia Signora nella seconda parte della partita. Pirlo conferma le sue idee e i bianconeri producono molto senza però essere precisi negli ultimi metri, dove si noto l’assenza di Cristiano Ronaldo.

Potrebbe interessarti:

La migliore occasione capita sui piedi di Bernardeschi che imbeccato da Rabiot non riesce a dare forza alla conclusione mancina. Il Verona non si snatura e pressa molto alto creando anche qualche pericolo. Sul finire del primo tempo Cuadrado colpisce la traversa su assist di Ramsey. Qualche giro d’orologio dopo sempre il colombiano imbecca Morata che con un delizioso pallonetto sblocca il match, ma il Var interviene e  annulla per un fuorigioco millimetrico.

Nel secondo tempo si complica la situazione per gli uomini di Pirlo che subiscono il gol avversario. Il Verona sfrutta una palla persa da Bernardeschi, Zaccagni regala a Favilli un pallone d’oro che l’attaccante deposita in rete. Sfortunato l’italiano che durante l’esultanza si infortuna ed è costretto al cambio.

Pirlo lancia subito Kulusevski e la differenza si nota immediatamente. Proprio lo svedese riprende il match con una giocata da urlo e un sinistro preciso a giro. La Juventus crea molto e colpisce un’altra traversa con Dybala, autore di una buona partita. Madama continua a macinare occasioni ma non riesce a gonfiare la rete.

Juve Verona 1-1: risultato e tabellino

Reti: 60′ Favilli, 77′ Kulusevski

Juve (3-4-1-2) – Szczesny; Danilo, Bonucci (75′ Frabotta), Demiral; Cuadrado, Arthur, Rabiot, Bernardeschi (60′ Kulusevski); Ramsey (90′ Vrioni); Dybala, Morata. All. Pirlo. A disp. Pinsoglio, Buffon, McKennie, Bentancur, Portanova, Rafia, Peeters

Hellas Verona (3-4-2-1) – Silvestri; Ceccherini (Magnani 55′), Lovato, Empereur; Faraoni, Vieira, Tameze (51′ Ilic), Lazovic; Colley, Zaccagni; Kalinić (55′ Favilli, 62′ Barak). All. Juric. A disp. Berardi, Pandur, Dimarco, Terracciano, Cancellieri, Rüegg, Dawidowicz, Amione

Letture Consigliate