Juventus-Genoa
Foto: Facebook Juventus

In casa Juventus Cuadrado e Alex Sandro sono risultati positivi al Covid-19, e ora l’ASL mette in guardia: “In caso di nuove positività possibile intervento per fermare la trasferta”

AGGIORNAMENTO 21,55: Matteo Marnati, assessore regionale all’emergenza Covid della Regione Piemonte ha appena comunicato a QSVS: “La partita si giocherà. Ho sentito il direttore generale dell’Asl di Torino e non è stata presa nessuna decisione. Se non ci saranno gravità, l’Asl non interverrà: al 99,99% il match si disputerà. In questo momento non c’è un’emergenza tale da far intervenire l’Asl. Dispiace per i due positivi, ma non c’è bisogno di un intervento sanitario. Le parole dell’Asl? Credo che il messaggio iniziale sia stato frainteso. La situazione non si può definire grave”. Le ultime indicazioni sembrano dunque confermare il regolare svolgimento della partita.

Potrebbe interessarti:

Dopo la positività di Cuadrado ufficializzata oggi dalla Juventus, che fa seguito a quella di Alex Sandro segnalata ieri, si aprono nuovi scenari per quanto riguarda la possibilità da parte delle autorità sanitarie di bloccare la trasferta a Milano dei giocatori bianconeri.

La partita tra Milan e Juventus è davvero a rischio? Per il momento no, ma le parole del dottor Roberto Testi, direttore del Dipartimento di Prevenzione della Asl Città di Torino, a corriere.it lasciano aperti spiragli imprevedibili:

“La Juventus ci ha avvisati della positività al coronavirus di due giocatori. Per uno, la segnalazione è avvenuta lunedì, e per il secondo martedì. In questo momento non abbiamo elementi per dire che c’è un focolaio all’interno della squadra, perché sappiamo come è avvenuto il contagio per i due calciatori e perché tutti gli altri compagni sono negativi. Se oggi dovessero esserci nuovi positivi e ci fosse l’evidenza di un focolaio non controllato all’interno della squadra, si creerebbe un problema di sicurezza anche per gli altri giocatori. È chiaro, quindi, che la Asl sarebbe costretta a intervenire, isolando tutti e bloccando la partenza della Juventus per Milano”.

Saranno i risultati dei tamponi effettuati oggi a decretare, dunque, un eventuale rinvio della partita: resta da capire quali siano gli effettivi criteri che porterebbero l’ASL ha considerare il contagio tra i tesserati juventini un vero e proprio focolaio Covid.

La speranza è che non si vada incontro a un caso Napoli-bis e che il match di domani sera possa disputarsi regolarmente.

Dal canto suo la Juventus ha risposto alle ultime news con un emblematico post Twitter: “Eyes on #MilanJuve””. La volontà della Vecchia Signora è chiara.

Letture Consigliate