La Giornata Mondiale del Bacio



giornata mondiale del bacio

La Giornata Mondiale del Bacio: simbolo dell’amore e della comunione delle anime

Il 6 luglio si celebra la Giornata Mondiale del Bacio. La festa, che vuole ricordare ogni tipo di bacio, da quello che si scambiano gli innamorati, a quello tra amici, genitori e figli, nasce in Inghilterra nel 1990. Rapidamente si è diffusa in tutto il mondo per ricordarne la sua importanza. Ma se in Occidente è il simbolo dell’amore e della comunione delle anime; per molte culture rappresenta ancora un tabù.

giornata-mondiale-bacio

Tra il 6 e il 7 luglio del 2005 nel Regno Unito venne decretato il record del bacio più lungo che fu di trentuno ore e trenta minuti. Tale record fu battuto nel 2013 da una coppia thailandese che nel giorno di San Valentino si baciarono per 58 ore, 35 minuti e 58 secondi.

In Spagna questa Giornata si celebra il 13 aprile e il 6 luglio si ricorda la Giornata del bacio rubato.

Il bacio aiuta a mantenere viva la coppia e rafforza l’amicizia. Spesso viene dimenticato a causa del lavoro e per l’eccessiva attenzione rivolta ai social network.

Studi internazionali dimostrano che aiuta a vivere meglio. Esso aumenta l’affetto delle persone verso i propri cari e provoca una forte scarica ormonale nella coppia.

Lo psichiatra Michele Cucchi sostiene che il bacio viene troppo spesso ritualizzato, basti pensare ai tre baci sulla guancia che si scambiano gli adolescenti per salutarsi, o viene addirittura dimenticato tra le coppie. Lo psichiatra Cucchi afferma anche che il bacio è importante perché entriamo in contatto intimo con l’altro, vinciamo resistenze psicologiche e sentiamo l’altro attraverso odori, sapori e fisicità.

Il bacio sulla bocca è quello più passionale.

Il bacio sulla guancia indica legame e simpatia e spesso lo si scambia tra amici.

Il bacio sulla fronte dà senso di sicurezza e protezione e il più delle volte lo dà il padre di famiglia per trasmettere amore ai propri figli.

Il bacio sul collo annuncia complicità e attrazione.

Di seguito alcune poesie e citazioni sul bacio tratte dalla letteratura.

Un testo di Catullo:

Dammi mille baci e poi cento,
poi altri mille e poi altri cento,
e poi ininterrottamente ancora altri mille e altri cento ancora.
Infine, quando ne avremo sommate le molte migliaia,
altereremo i conti o per non tirare il bilancio
o perché qualche maligno non ci possa lanciare il malocchio,
quando sappia l’ammontare dei baci.

Dal passo di Paolo e Francesca nell’Inferno di Dante Alighieri:

La bocca mi baciò tutto tremante.
Galeotto fu il libro e chi lo scrisse:
quel giorno più non vi leggemmo avante.

Edmond Rostand scrive:

Un bacio, insomma, che cos’è mai un bacio?
Un giuramento fatto più da vicino, una promessa
Più precisa, una confessione che vuoi conferma,
un apostrofo rosa tra le parole «t’amo».

I versi di Alda Merini:

Una rosa mi sboccia sulla guancia se mi baci
e io ti guardo e ho paura di rompermi.

giornata-mondiale-del-bacio-hayez

Da William Shakespeare:

Se per baciarti dovessi poi andare

all’inferno, lo farei. Così potrò poi

vantarmi con i diavoli di aver visto il

paradiso senza mai entrarci.

Da Emily Bronte:

Non disse parola e non rallentò la stretta per cinque minuti buoni, durante i quali le diede più baci di quanto, potrei giurarlo, non ne avesse mai dati in tutto il resto della sua vita.

Dal romanzo “Ricordati di guardare la luna” di Nicholas Sparks:

Per una frazione di secondo mi domandai se, baciandola, avrei spezzato l’incantesimo tra di noi, ma era troppo tardi per tornare indietro. E quando le nostre labbra si incontrarono, fui certo che avrei potuto vivere cent’anni e visitare tutti i paesi del mondo, ma che niente avrebbe eguagliato l’intensità di quell’istante in cui baciavo per la prima volta la ragazza dei miei sogni pensando che il nostro amore sarebbe durato per sempre.

Erri de Luca scrive:

I baci non sono anticipo d’altre tenerezze,

sono il punto più alto.

Victor Hugo dice:

Come è potuto accadere che le loro labbra si sono riunite? Come può accadere che gli uccelli cantano, che la neve si scioglie, che la rosa si apre, che il giorno albeggia dietro le forme rigide degli alberi sulla sommità fremente della collina? Un bacio, e tutto è stato detto.

Prendendo spunto dalle parole di Alda Merini – “L’amore è vivere duemila sogni fino al bacio sublime” – l’augurio di oggi è di celebrare l’amore con un bacio.

Leggi anche