messi

Messi e il padre Jorge sono stati condannati dal Tribunale di Barcellona a 21 mesi di carcere per frode fiscale riguardante i diritti d’immagine del giocatore per gli anni dal 2007 al 2009 e ammontante a oltre quattro milioni di euro

[ads1]

Leo Messi e il padre Jorge sono stati condannati a 21 mesi di carcere dal Tribunale di Barcellona per frode fiscale. Questa la sentenza emessa questa mattina che riguarda i diritti d’immagine del calciatore argentino per quanto riguarda gli anni compresi dal 2007 al 2009.

Il campione argentino e suo padre dovranno pagare anche una multa milionaria: due milioni per il giocatore, oltre un milione e mezzo di euro per il padre. Nello specifico, secondo quanto riportano i media spagnoli, Messi è stato condannato a sette mesi di reclusione per ciascuno dei tre reati, più il pagamento di una multa di 532,313.31 euro per la frode nel 2007, di 792,300.54 per il 2008 e 768,387.70 per il 2009.

La condanna comunque non implica la carcerazione, in quanto inferiore a 24 mesi e inflitta a soggetti senza precedenti penali. 

Il Barcellona, club di appartenenza di Leo Messi, con un comunicato ufficiale sul proprio sito dimostra la propria vicinanza all’idolo del Camp Nou: FC Barcellona offre tutto il proprio supporto a Leo Messi e a suo padre in seguito alla sentenza emanata oggi dal Tribunale di Barcellona. Il club, in accordo con il Pubblico ministero, ritiene che il giocatore, che ha sistemato la propria posizione con l’Agenzia delle entrata spagnola, non e’ in alcun modo penalmente responsabile per quanto riguarda i fatti sottolineati in questo caso”. Il Barcellona continua a essere a disposizione di Leo Messi e della sua famiglia offrendo il proprio supporto in qualsiasi azione decida di prendere in difesa della propria onesta’ e dei propri interessi legali.

[ads2]