Lega, Fedriga con la varicella: era contro l’obbligo vaccinale



Fedriga Governatori

L’esponente della Lega Massimiliano Fedriga sarà in ospedale per alcuni giorni. Da deputato, si era schierato contro il Decreto Lorenzin

La legge del contrappasso, si potrebbe dire. Massimiliano Fedriga, governatore del Friuli e no-vax convinto, ha dovuto cedere. All’età di 38 anni ha contratto la varicella e ha dovuto essere ricoverato all’ospedale di Udine per qualche giorno.

Sto bene, sono a casa in convalescenza e ringrazio tutti. Io stesso ho fatto vaccinare i miei figli.” ha dichiarato. Ma la cosa più strana è che lui stesso era capogruppo leghista alla Camera proprio quando era in discussione il Decreto Lorenzin. Naturalmente, Fedriga si era schierato fermamente per il no al decreto.

La notizia, però, non è passata inosservata. Il noto virologo Roberto Burioni, accanito nemico dei no-vax, ha rilanciato le sue raccomandazioni: “Questa volta, non mi rivolgo ai genitori e non vi scrivo neanche la solita tiritera, su quanto sia importante vaccinare i propri figli per difendere loro e chi non si è potuto vaccinare. Questa volta parlo a voi, adulti come me. Se non siete certissimi di avere avuto la varicella da bambini, io vi consiglio di vaccinarvi. Non per proteggere gli altri, ma perché – ve lo garantisco –, la varicella è una malattia molto contagiosa e prenderla da adulti è davvero qualcosa di molto, molto, molto spiacevole.

Cosa diranno ora i leghisti?

Leggi anche