28 Aprile 2022 - 22:59

Leicester-Roma 1-1: Pellegrini illude, tutto rimandato all’Olimpico

Finisce 1-1 al King Power Stadium tra Leicester-Roma: al vantaggio di Pellegrini ha risposto la sfortunata autorete di Mancini nella ripresa

Mourinho, Roma, Leicester-Roma

Nulla di fatto nel primo round tra Leicester-Roma: finisce 1-1 al King Power Stadium. Al vantaggio di Pellegrini al 15′, risponde la sfortunata autorete di Mancini nella ripresa. Tra una settimana allo stadio Olimpico si deciderà la finalista di Conference League.

Zalewski illumina, Pellegrini segna e Smalling blinda

Mourinho presenta la Roma con Mkhitaryan insieme a Cristante in mezzo e Zaniolo-Abraham supportati da Pellegrini come contro il Bodo. Il Leicester con Vardy in avanti si getta subito all’attacco per dare le prime avvisaglie alla retroguardia giallorossa guidata da un ottimo Smalling.

Dopo qualche minuto di timido assedio da parte delle Foxes, ci pensa capitan Pellegrini a sbloccare il risultato dopo 15 minuti grazie all’ottimo assist del sempre più sorprendente Zalewski (classe 2002), bravo a raccogliere il cambio gioco di Zaniolo e servire il tocco in profondità verso il numero 7 che supera Schmeichel in uscita. Le azioni di ripartenza: questa la chiave del match per la squadra di Mou che potrebbe rendersi pericolosa in altre due circostanze ma è poco lucida nell’ultimo tocco nei 25 metri avversari.

Aldilà della mancanza di cinismo, una non-perfetta gestione del possesso da parte della Roma permette al Leicester di arrivare nella trequarti avversaria con pericolosità. Il più pericoloso delle Foxes è Lookman che ci prova due volte: sulla prima è determinante Rui Patricio, sulla seconda è prodigioso l’intervento di Smalling in scivolata a salvare porta e risultato. Per il resto, gli attacchi di Vardy e company non fanno tremare la retroguardia della Roma. All’intervallo si va così sull’1-0.

Tanta sofferenza, Lookman punisce

Nella ripresa il copione non cambia: il Leicester attacca in cerca del pareggio, la Roma si chiude per poi provare a colpire in ripartenza.

Ma rispetto alla prima frazione, gli attaccanti giallorossi hanno pochissimi palloni da giocare e quando li ricevono, li giocano anche male. Le Foxes così provano ad approfittarne per insidiare la porta avversaria ma Rui Patricio non corre grandi pericoli. Ma la prima sbavatura difensiva costa caro: un rimpallo fortuito tra Barnes e Ibanez (fino a quel momento ottimo) sfavorisce il difensore italo-brasiliano, permettendo all’ala del Leicester di arrivare sul fondo e crossare dove Lookman vince il duello con Mancini e realizza l’1-1. Successivamente la UEFA assegnerà l’autogol all’ex-centrale dell’Atalanta, sfortunato a deviare per ultimo nel contrasto con l’attaccante inglese.

Dopo la metà del tempo arriva il momento di grande affanno per la Roma con Mourinho che prova a risistemarsi con Oliveira e Veretout a dare maggiore copertura a centrocampo e più ordine. Il Leicester però dall’altra parte si rende pericoloso con un colpo di testa di Iheanacho ed una conclusione dalla distanza di Maddison ma Rui Patricio risponde presente.

Solo nel finale la Roma si riaffaccia minacciosamente in attacco: da un’invenzione di Abraham (opaca la sua prova), Oliveira riesce a calciare verso la porta da posizione defilata ma Schmeichel deve superarsi per evitare l’1-2. Negli ultimi minuti il Leicester manca in lucidità negli ultimi 20 metri mentre la Roma si accontenta dell’1-1 in vista del ritorno. Appuntamento tra 7 giorni allo stadio Olimpico (già sold-out) per determinare la finalista di Conference League tra le Foxes ed i giallorossi.

L’infortunio di Mkhitaryan

La brutta notizia di giornata per José Mourinho è l’infortunio di Henrik Mkhitaryan, costretto ad uscire dopo pochi minuti dall’inizio del secondo tempo, sostituito da Jordan Veretout.

Per l’armeno c’è da valutare le condizioni della coscia sinistra: il problema ha costretto il centrocampista giallorosso a lasciare il campo anzitempo e la sua assenza si è sentita per tutto il secondo tempo. Lo Special One spera che l’ex-Arsenal e Manchester United si sia fermato in tempo e poterlo recuperare almeno per la sfida di ritorno contro le Foxes.