Libia, Salvini minaccia la Francia sulla condanna UE contro Haftar

Salvini

Parigi ha bloccato la condanna dell’UE contro Haftar. Salvini, però, vuole dare una nuova prova di forza, soprattutto per il rapporto con la Libia

Il caos, in Libia, non accenna a placarsi. E si inserisce anche Matteo Salvini nella disputa. La Francia ha bloccato un documento con il quale l’UE avrebbe dovuto condannare all’unanimità il generale Haftar. Sul punto è intervenuto il ministro dell’Interno, che dichiara una sorta di guerra a Parigi.

Se ci fossero interessi economici dietro al caos in Libia, se la Francia avesse bloccato un’iniziativa europea per portare la Pace, se fosse vero, non starò a guardare. Anche perché le conseguenze le pagherebbero gli italiani. Se qualcuno per business gioca a fare la guerra, con me ha trovato il ministro sbagliato.” ha dichiarato Salvini.

Luigi Di Maio, però, frena gli entusiasmi: “Sulla Libia non servono prove di forza o altro. È inutile che qualcuno faccia il duro o dica ‘ci penso io’, questo governo l’unica cosa che deve fare è tenere in sicurezza l’Italia, le sue aziende e il mediterraneo, supportando il piano delle Nazioni Unite. Escludiamo del tutto ogni possibile intervento miliare dell’Italia in Libia, né oggi né mai e né oggi né mai sosterremo possibili interventi di altri Paesi. Non ripeteremo gli errori del passato. Una Libia bis non la vogliamo.

Nuova guerra intestina in vista?