Maldini fa (forse) ritorno al Milan in grande stile; sembrerebbe che la nuova società lo voglia nello staff tecnico e/o dirigenziale.

[ads1]

Potrebbe interessarti:

Nei giorni scorsi, Paolo Maldini – uno dei campioni più amati e più longevi della storia rossonera – si è visto con Marco Fassone, il dirigente scelto dalla cordata cinese che sta trattando l’acquisto del club milanese per il ruolo di amministratore delegato.

Secondo i cinesi, l’ex capitano del Milan e della Nazionale potrebbe essere la “bandiera” che darebbe ancora più peso all’operazione che segna una svolta storica con l’uscita di scena della famiglia Berlusconi.

E’ forse la notizia che tutti (tifosi e simpatizzanti) aspettavano da tempo: Maldini è nel cuore di tutti i tifosi, non solo di quelli milanisti ma di tanti che da sempre lo ammirano per la sua correttezza, il suo stile sempre sobrio e pacato, la sua grandezza calcistica, morale e comportamentale. Ma andiamo a vedere i dettagli dell’operazione che si andrebbe a concludere (si spera). paolo-maldini

L’ex terzino, vincitore di cinque Coppe dei Campioni, dovrebbe essere il terzo vertice di un triangolo con Fassone e Mirabelli. Una sorta di condivisione della gestione che non convince del tutto Maldini, il quale preferirebbe avere la gestione diretta di tutta l’area tecnica. Anche per questo motivo si è preso qualche giorno per dare una risposta. Potrebbe comunque accettare, poi in caso di idee completamente differenti o di divergenze gravi, farsi da parte.

Non è nel suo stile improvvisare, quindi siamo sicuri che vorrà fare le cose per bene per avere un Milan più forte e più vincente (che in questo periodo non è cosa da poco).

Sul fronte societario, la trattativa per la cessione del Milan è arrivata ai giorni decisivi. Dopo aver versato i primi 100 milioni previsti dal contratto preliminare, la firma definitiva viene data per la metà di novembre in tempo per il derby. Invece fra due settimane i vertici di Sino Europe, il fondo che ha raccolto i capitali per l’operazione che ha valutato il Milan 740 milioni, arriveranno a Milano per presentare a Silvio Berlusconi la lista completa dei soci che fanno parte della cordata.

Si parla di aziende di primo piano nel mercato interno cinese, i cui nomi sono stati fino a ora tenuti coperti. Tutto questo compatibilmente con il ritorno di Berlusconi da New York, dove si trova per una serie di viste mediche.

[ads2]

Letture Consigliate