Marlena e gli altri misteri della musica italiana



Marlena

Uscirà venerdì 26 Ottobre il nuovo album dei Maneskin “Il ballo della vita”, anticipato dal singolo “Torna a casa” in cui si fa riferimento ad una misteriosa Marlena

I Maneskin sono la band rivelazione dell’ultima edizione di X Factor ed ora si preparano al grande, vero debutto nell’industria discografica con il loro primo album ufficiale. “Il ballo della vita” uscirà il 26 Ottobre, ma è stato anticipato dal singolo “Torna a Casa”, in cui Damiano e compagni tornano a fare riferimento alla misteriosa Marlena, che già aveva fatto capolino nel primo singolo in italiano della band, “Morirò da re”.

“E’ la nostra musa”

In “Torna a casa”, Damiano si strugge nel chiedere alla sua Marlena di tornare a casa. Ma chi è questa donna misteriosa? Nel presentare il singolo, la band è più volte tornata sull’argomento:

Marlena e’ l’essenza della nostra creativita’, della nostra liberta’, e’ la nostra musa

Con questo chiarimento, la lettura del pezzo diventa più facile: “Torna a casa” è, in definitiva, la presa di coscienza di un momento di crisi personale da cui solo la funzione eternatrice dell’arte può aiutarci ad uscire.

Questa chiave è resa ancora più incisiva dal video che accompagna il pezzo: la protagonista è, infatti, una ballerina che nonostante le difficoltà si rialza e continua a ballare.

Gli altri misteri: Marco

Tuttavia, quello legato a Marlena è solo l’ultimo dei misteri che caratterizzano la musica italiana.

Per esempio, è impossibile dimenticare quel “Marco se n’è andato e non ritorna più” che nel 1993 aprì le porte del successo mondiale a Laura Pausini.

Per anni i fans della cantante di Solarolo si sono chiesti se il ragazzo, protagonista e causa de “La Solitudine”, esistesse davvero.

A fugare ogni dubbio ci ha pensato Laura stessa, che poco più di un mese fa ha pubblicato sui suoi account social la foto di un suo vecchio diario. Su una pagina, campeggia a caratteri cubitali il nome Marco!

Chissà quante volte lui, mentre guardava la sua ex fidanzatina diventare una popstar mondiale, si sarà mangiato le mani!

Laura

Non c’è pace per il Festival di Sanremo e così, mentre ancora cercava di capire come convincere Marco a tornare col treno delle 7.30, ecco profilarsi una nuova scomparsa misteriosa: “Laura non c’è”, cantava Nek all’Ariston nel 1997.

Abbandonato anche lui dalla sua donna, la sua musa, il giovane Filippo si è consolato diventando uno degli artisti italiani più amati in patria e nel mondo: i suoi singoli esercitano ancora un grande appeal sulle radio e la sua “invocazione” a Laura è una delle più coverizzate all’estero.

Leggi anche