Inter, Marotta: “Icardi e Nainggolan non rientrano nei nostri piani”



marotta

L’amministratore delegato dell’Inter, Beppe Marotta, scarica Icardi e Niainggolan: “Sono fuori dal progetto, non basta il talento per vincere”

Giorno dopo giorno, la nuova Inter di Antonio Conte prende forma. Già preso Lazaro, sono stati fatti passi in avanti per Barella e Lukaku, che si avvicinano sempre di più ai nerazzurri. Ma l’Inter vuole anche liberarsi di quei giocatori che non considera più parte del progetto. Due nomi su tutti, Icardi e Nainggolan, ed è stato Marotta a parlare della loro situazione.

Intervistato ai microfoni di Sky Sport, l’amministratore delegato dei nerazzurri ha scaricato i due giocatori, mettendoli ufficialmente in vendita: “Abbiamo già parlato con i diretti interessati, abbiamo spiegato loro la presa di posizione della società. Sia Icardi sia Nainggolan non rientrano nel progetto tecnico. Sono entrambi ottimi giocatori e ottimi talenti. Ma chiaramente il talento da solo fa vincere le partite, ma è la squadra che fa vincere un campionato e raggiungere l’obiettivo che ognuno ha prefisso. Di conseguenza non rientrano nel nostro progetto, con la trasparenza e il rispetto che è loro dovuto”

Su Icardi l’Inter rispetterà il contratto, ma sarà l’allenatore che farà le proprie scelte: “Una cosa è affermare che il giocatore è sul mercato, e questo lo abbiamo detto, una cosa è rispettare quelli che sono poi gli aspetti contrattuali, un accordo collettivo che prevede comunque che il calciatore debba prendere parte agli allenamenti, quindi debba essere allenato. Noi non vogliamo assolutamente venir meno ai nostri doveri. Poi ci sono anche dei diritti, come quello dell’allenatore di scegliere la formazione da mettere in campo”.

Leggi anche