Michele Bravi: “La vita breve dei coriandoli” testo e significato



Michele Bravi - La vita breve dei coriandoli
Immagine da Instagram

A distanza di tre anni dall’ultimo album, Michele Bravi torna con un nuovo singolo dal titolo “La vita breve dei coriandoli”, un brano in cui mostra tutta la sua fragilità. Ecco il testo e il significato

Dopo un lunghissimo periodo di silenzio, Michele Bravi torna questa sera ad “Amici Speciali” e presenta il nuovo singolo dal titolo “La vita breve dei coriandoli“. Il brano, disponibile su tutte le piattaforme digitali, anticipa il nuovo progetto discografico “La geografia del Buio“.

L’album sarebbe dovuto uscire il 20 marzo, ma a causa della pandemia, la data è slittata originariamente al 17 aprile, e ora è stata rinviata a data da destinarsi. A distanza di tre anni da “Anime di carta“, album certificato disco d’oro e contenente il singolo doppio platino “Il diario degli errori“, per Michele Bravi, “La Geografia del Buio” rappresenta “un racconto attraverso la ferita del mondo. Una perdita di aderenza dal reale e il tuffo in un’oscurità che racchiude in sé la violenza della vita e riscopre nell’amore l’unica salvezza. Un amore che non combatte il male ma che aiuta a disegnarne la geografia”.

Nel nuovo brano, scritto da Giuseppe Anastasi, Michele Bravi, Federica Abbate, Francesco Catitti, Cheope e prodotto da Francesco “Katoo” Catitti, il cantante si racconta con la voce rotta di chi per molto tempo ha vissuto nel silenzio. Il brano mette a nudo tutta la fragilità di Michele Bravi e, mentre passano i secondi la sua voce viene avvolta da una dolce melodia di pianoforte e da uno struggente violino. Michele si racconta la sua rinascita dopo un periodo di buio in cui non riusciva a uscire dal tunnel. Ciò che l’ha salvato è stato l’amore.

TESTO

Ciò che passa tornerà
è come un cerchio che la vita gira
utile la fantasia
respirare ogni cosa prima

Tu che ridi accanto a me
poche altre cose hanno un senso
al di là di quel che c’è
per noi due che normalmente
siamo qui
affascinati dalle immagini
dal bianco e nero di quei vecchi film
dal primo volo delle rondini
di cosa sono fatti gli angeli

La vita breve dei coriandoli
ci fa sentire che
noi siamo liberi
e tutto questo ancora
mette i brividi
i brividi

E dividere a metà
questa notte fino alla mattina
forse la felicità
non è poi tanto diversa da così

Affascinati dalle immagini
dal bianco e nero di quei vecchi film
dal primo volo delle rondini
di cosa sono fatti gli angeli

La vita breve dei coriandoli
ci fa sentire che
noi siamo liberi
e tutto questo ancora
mette i brividi
i brividi

Affascinati dalle fragilità
evoluzioni degli acrobati
dal movimento degli oceani
dal vento che accarezza gli alberi

La vita breve dei coriandoli
ci fa sentire che
noi siamo liberi
e tutto questo ancora
mette i brividi
i brividi

 

Leggi anche