18 Luglio 2018 - 19:36

Milan, domani la decisione del TAS: ecco i due possibili scenari

Milan

Milan-TAS, domani il giorno decisivo: la società rossonera scoprirà se il TAS confermerà il verdetto emanato dall’Adjudicatory Chamber

Domani il Milan scoprirà se giocherà l’Europa League 2018-19 che si è conquistata sul campo con il sesto posto dell’ultimo campionato o se, invece, il TAS confermerà il verdetto emanato dall’Adjudicatory Chamber.

L’udienza si terrà in mattinata, dove i legali del Milan e dell’Uefa dialogheranno d fronte al collegio arbitrale. I due possibili scenari potrebbero essere: la riammissione in Europa o la conferma della sentenza.

RIAMMISSIONE

Se il TAS dovesse dare ragione alla società rossonera, prenderebbe il posto dell’Atalanta in Europa League e la Dea sarebbe costretta a percorrere tre fasi eliminatorie. La Fiorentina invece sarebbe costretta a lasciare la competizione. La dirigenza dovrebbe ripresentarsi alle camere dell’Uefa per trattare il Settlement Agreement, con prospettive diverse a quelle della precedente gestione.

Con Elliott nuovo proprietario del Milan, diverse titubanze del massimo organismo continentale verrebbero meno. Ci sarebbero delle sanzioni da applicare dovrebbe  per aver violato la break-even rule per il triennio 2014-17.

CONFERMA DELLA SENTENZA

Se dovesse essere confermata la sentenza emanata dall’Adjudicatory Chamber, il Milan sarà costretto a salutare l’Europa League 2018-19. In caso di esclusione potrebbe essere presentata all’Uefa  la richiesta di Voluntary Agreement ed in caso di negazione, trattare per il Settlement.