Morto Ferdinando Imposimato, avamposto della lotta alle mafie



Ferdinando Imposimato

L’ex magistrato Ferdinando Imposimato, 81 anni, era ricoverato da qualche giorno presso il “Policlinico Gemelli” di Roma, nel reparto di rianimazione

E’ morto nel primo pomeriggio di oggi l’ex magistrato Ferdinando Imposimato. Nato a Maddaloni (Caserta) nel 1936, era ricoverato dal 31 Dicembre scorso presso il reparto di rianimazione del Policlinico Gemelli di Roma.

Morto Ferdinando Imposimato, la carriera da magistrato Antimafia

Dopo la laurea in Giurisprudenza, ottenuta nel 1959, Imposimato diventa magistrato nel 1964. Da allora pone la firma sui processi che hanno come sfondo gli atti di terrorismo che più hanno sconvolto l’opinione pubblica: l’attentato a Papa Giovanni Paolo II nel 1981, il processo per la morte di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino ma, soprattutto il caso Moro.

A questi due casi in particolare Imposimato ha dedicato alcune pubblicazioni: Deve Morire. Chi ha ucciso Aldo Moro? e La Repubblica delle stragi impunite.

E’ del 1981 il processo, da lui istruito contro la banda della Magliana, in un periodo in cui il magistrato aveva già messo in luce i contatti tra la camorra ed i servizi segreti israeliani e dato dei contorni alla parola terrorismo.

Dopo ripetute minacce, con un atto di forza, la camorra firma l’uccisione del fratello di Ferdinando, Franco Imposimato, vittima di una vendetta trasversale l’11 ottobre del 1983.

Nella sua carriera, Imposimato si reca più volte in America Latina dove, con politiche approntate dall’ONU si batte contro il narcotraffico.

Morto Ferdinando Imposimato, la carriera politica

Imposimato diventa per la prima volta Senatore nel 1987 sedendo tra i banchi del Partito Comunista Italiano. Tornerà a Palazzo Madama nel ’94 dopo essere stato eletto a Montecitorio due anni prima. Per tutte e tre le legislature, Imposimato è stato presidente della Commissione Antimafia. Passa poi tra le fila del Partito Democratico di Sinistra prima di approdare tra i Socialisti Democratici Italiani. Nel 2015, Imposimato è risultato vincitore delle Quirinarie con cui il Movimento 5 Stelle ha scelto il proprio candidato al Quirinale, dove però poi è approdato Sergio Mattarella.

Morto Ferdinando Imposimato, il ricordo di Luigi di Maio

Memore dell’esperienza che ha legato il suo partito alla storia politica del magistrato, il leader del Movimento Cinque Stelle, Luigi di Maio,  ha così ricordato Ferdinado Imposimato:

“Grande tristezza per la scomparsa di Ferdinando Imposimato, magistrato simbolo della lotta alle mafie e alla corruzione, uomo che ha sempre combattuto per la giustizia. Ci mancherà tanto. Alla sua famiglia va tutta la mia vicinanza.”

 

 

 

Leggi anche