Movimento 5 Stelle, Sarli protesta per la condivisione delle scelte



Movimento 5 Stelle
Screenshot da canale Youtube M5S Parlamento

La deputata del Movimento 5 Stelle Doriana Sarli protesta contro il voto su Rousseau. Il problema sarebbe la mancanza di condivisione delle scelte

Il problema non è sicuramente risolvibile adottando misure drastiche senza nemmeno pensare. Il Movimento 5 Stelle, dopo il risultato oltremodo deludente delle Elezioni Europee, è una polveriera che minaccia di scoppiare da un momento all’altro. Dopo l’annuncio di Di Maio di affidarsi a Rousseau per capire le preferenze per il capo politico, Doriana Sarli, deputata del Movimento 5 Stelle, reagisce all’annuncio attaccandolo.

Credo che sia scorretta questa uscita prima dell’assemblea che doveva servire sul ragionare insieme sul da farsi. Il problema non è Di Maio, o almeno avremmo dovuto parlarne. Il problema è proprio la mancanza di condivisione delle scelte, come quella su cosa mettere in votazione su Rousseau.” ha dichiarato Doriana Sarli.

La questione rilevante è la scarsa trasparenza di Rousseau e la struttura così estremamente verticistica dove un uomo solo al comando decide tutto e anche cosa si voti o meno su Rousseau. Questa sua dichiarazione svuota di molto il significato dell’assemblea di stasera alla quale partecipo con minore motivazione perché si perpetua il nostro peccato originale. Non volevo rilasciare alcuna dichiarazione prima dell’assemblea perché trovavo giusto un confronto interno prima, ma visto che le decisioni continuano a essere prese prima dell’assemblea che evidentemente non conta nulla, penso che parlarne prima o dopo non abbia più alcuna importanza. E mi addolora molto perché abbiamo un’altra volta perso l’opportunità di ragionare come gruppo.” ha poi concluso.

Insomma, una vera e propria faida interna, che minaccia l’implosione da parte di un partito che solo un anno fa era il più forte d’Italia.

Leggi anche