10 Dicembre 2021 - 10:48

Napoli, adesso goditi Elmas: la crescita del macedone

Napoli Elmas

Il Napoli ha trovato un diamante nel momento più buio della stagione. Eljif Elmas ormai è semplicemente indispensabile

Ormai è inutile girarci intorno: Eljif Elmas è una certezza per il Napoli di Spalletti. È proprio nella prima gara di campionato degli azzurri, contro il Venezia, che il macedone mette a segno la sua prima marcatura stagionale al minuto 73. È l’inizio di un nuovo cammino.

La posizione in campo

“Mi chiamano tappabuchi”. Con queste parole il forte centrocampista (e che sia centrocampista non ne siamo tanto sicuri) parla della sua posizione ideale in campo. Elmas non ha un ruolo predefinito, si fa sempre trovare pronto dove il mister lo richiede. Nasce come trequartista, questo sì, ma negli anni è stato adattato in diverse zone del campo: dalla linea mediana all’esterno d’attacco, senza mai sfigurare.

Oggi Elmas viene schierato senza una posizione fissa, talvolta al fianco di uno tra Fabian Ruiz e Anguissa, talvolta per far rifiatare Zielinski in una zona più avanzata, talvolta al posto di uno tra Insigne e Politano.

Spalletti: l’uomo del destino

Arrivato tre anni fa dalla Turchia per 10 milioni di euro, il ventiduenne non è mai riuscito realmente ad incidere e a convincere la piazza partenopea. Dal 2019 ad oggi sono soltanto 4 le reti messe a segno tal talentino con la maglia del Napoli, in ben 2769 minuti di gioco.

Con l’arrivo di Spalletti la musica è cambiata. Nel calcio il motore più forte che esista è la fiducia, e l’allenatore di Certaldo è l’uomo più in grado di infonderla nei cuori dei suoi giocatori. Nella stagione 2021/22, in soli 1146 minuti di gioco le reti sono già 5, condite da 2 assist ai compagni.

Napoli, oggi quanto vale Elmas?

Oggi le quotazioni di Eljif Elmas sono schizzate al rialzo. Secondo il noto portale Transfermarkt, il valore del macedone si aggira intorno ad una cifra vicina ai 17 milioni di euro, ben 7 in più di quelli spesi dal Napoli per acquistarlo. Ciò che è certo, però, è che tale valore, ad oggi, sembra inesorabilmente destinato ad aumentare.