Nauka: attimi di tensione sulla Stazione Spaziale

AttualitàNauka: attimi di tensione sulla Stazione Spaziale

Nauka, il più grande laboratorio spaziale russo mai messo in orbita, ha fatto perdere il controllo della Stazione Spaziale per quasi un’ora

Nauka è il modulo-laboratorio russo, è il più grande mai messo in orbita. Conosciuto anche con il nome di MLM (Multipurpose Laboratory Module), è stato lanciato lo scorso 21 luglio. Ha raggiunto la ISS (Stazione Spaziale Internazionale) dopo otto giorni di viaggio.

Tuttavia alcuni attimi di tensione hanno sconvolto l’ISS. Il modulo Nauka infatti, ha inavvertitamente acceso i motori, facendo perdere il controllo dell’assetto della Stazione Spaziale.

Cos’è successo sulla ISS

L’attracco di Nauka alla Stazione Spaziale è avvenuto Sabato poco dopo le 15.00. Appena tre ore dopo, i propulsori del modulo-laboratorio si sono accesi. Momenti di panico durati circa 47 minuti, durante i quali la spinta dei motori ha causato un’uscita di assetto.

Uscita inaspettata che ha fatto inclinare la Stazione Spaziale di 45 gradi, facendola ruotare su se stessa senza controllo per quasi un’ora. Gli astronauti dell’ISS hanno prontamente compiuto una manovra di emergenza per rimettere in orbita la Stazione ed impedire continuasse a girare.

Nauka rimanda il lancio di Starliner 

Il lancio della storica missione di Starliner, che tenta per la seconda volta l’attracco alla ISS, subisce la riprogrammazione a causa del malfunzionamento di Nauka. Il problema, assicura Joel Montalbano della NASA, “non si è rivelato una minaccia per la salute delle sette persone a bordo”, anche se è costato un po’ di carburante per rimettere la stazione orbitante al suo posto. 

La storia del progetto Nauka

Nauka è il più grande laboratorio orbitante mai progettato dai russi. Il progetto risale agli anni Novanta, completato poi solo nel 2004. Nauka sostituisce il vecchio modulo-laboratorio di Roscosmos Pirs, già rimosso dalla Stazione Spaziale dopo vent’anni di servizio.

Il primo lancio di Nauka era previsto per il 2007, ma per cause tecniche rimandato all’Aprile 2014. Nel 2013, la scoperta di una valvola malfunzionante, posticipò ancora una volta la messa in orbita di Nauka, stavolta al 2015

Ennesimo impedimento nel 2017. All’interno di Nauka si scopre una polvere metallica nei serbatoi, il lancio è impossibile. Si arriva così al 2020-2021, ma la NASA sembra parlare già di 2022. Un progetto che fatica a decollare, nel senso più letterale del termine

Antonella Espositohttps://zon.it
Sono specializzata in Comunicazione pubblica e d'impresa e laureata in Scienze della comunicazione. Animata da una forte passione per la scrittura critica. Seguo con interesse musica, cinema e teatro.

Covid-19

Italia
114,271
Totale di casi attivi
Updated on 18 September 2021 - 09:56 09:56