Ringo Starr, Pinguini Tattici Nucleari
Immagine da You Tube

Sono il gruppo più in crescita degli ultimi anni. Dal successo a Sanremo alla collaborazione con Ernia, a quel nome bizzaro scelto per la loro band

I Pinguini Tattici Nucleari sono inarrestabili. Conosciuti al grande pubblico nello spazio di Sanremo dell’anno scorso, il loro successo è stato un’esplosione di numeri e grandi successi. Eppure loro, costretti a rimandare tutte le date dei concerti a causa del coronavirus, non si sono mai fermati. Ormai sono super conosciuti e super apprezzati. Come dimenticare il video clip di Ridere creato con mini video girati dai fan di tutta Italia durante il lockdown.

Potrebbe interessarti:

Il frontman

Ieri i Pinguini Tattivi Nucleari sono stati ospiti al programma di Fiorella Mannoia, e hanno dato il loro solito spettacolo. Il frontman del gruppo è Riccardo Zanotti. Nato ad Alzano Lombardo, in provincia di Bergamo, il 16 settembre 1994, dopo aver conseguito il diploma ha scelto di andar via dall’Italia per studiare a Londra. Dopo aver migliorato il suo inglese, ha scelto di tornare in Italia e qui ha formato la band.

Il nome della band

Ma perché la band ha scelto il nome Pinguini Tattici Nucleari? Non tutti sanno è il motivo per cui hanno scelto di chiamarsi in questo modo è davvero bizzarro, a spiegarlo sono stati i diretta interessati che hanno ammesso di aver trovare l’ispirazione da una birra scozzese dal nome Tactical Nuclear Pinguin prodotta nel 2009 dal birrificio BrewDog. Insomma davvero un bel colpo di fortuna senza il quale oggi forse non avremmo uno dei gruppi musicali più seguiti degli ultimi anni, che continuano ad accumulare un successo dietro l’altro, dopo il brano Ringo Star presentato a Sanremo.

Collaborazione con Ernia

Ormai è un’abitudine collaborazioni tra diversi generi musicali e spesso sono un vero successo. È il caso della nuova versione di “Ferma a guardare”, traccia di Ernia (contenuta nel pluripremiato album Gemelli), che vede la collaborazione con i Pinguini Tattici Nucleari, disponibile da mercoledì 20 gennaio su tutte le piattaforme digitali e in radio da venerdì 22.  Un brano che segue l’incredibile successo di Superclassico, ormai un vero e proprio tormentone generazionale, certificato triplo platino.

“Ferma a guardare” è una canzone d’amore dal mood spontaneo e dalla melodia contagiosa. È stata rilasciata in questa nuova veste, riarrangiata in equilibrio tra rap, indie rock e pop, con lo scopo di sintetizzare il meglio dei mondi di appartenenza dei suoi creatori e dando vita ad un brano che sa abbracciare le preferenze musicali di ogni generazione. Al centro della storia cantante, un rapporto d’amore tra timori, insicurezze e voglia di lasciarsi andare.

Letture Consigliate