November Rain, anche i “duri” hanno un cuore

november rain

November Rain è il titolo di una ballata dei Guns N’ Roses; è contenuta all’interno del loro terzo album in studio, Use Your Illusion I, datato 1991

Scritta dal cantante e frontman dei Guns N’ Roses, Axl Rose, November Rain ha avuto un percorso artistico di realizzazione molto ampio, infatti, secondo una testimonianza di Tracii Guns, ex chitarrista e fondatore degli stessi Guns N’ Roses, rilasciata durante un’intervista ha ricordato come Axl avesse lavorato a November Rain sin dal 1983.

Il testo di November Rain parla dei momenti di crisi e delle difficoltà di una relazione sentimentale vissuti dal protagonista del pezzo che sembra dare sfogo a tutti i dubbi che passano nella sua mente; dunque si tratta di una canzone d’amore, per certi versi triste e malinconica; la pioggia di novembre posta a titolo del brano diventa sia sinonimo di tristezza e di lacrime, ma anche, come sì vedrà, di purificazione, freschezza e vita che torna di nuovo anche dopo gli avvenimenti più drammatici.

When I look into your eyes / I can see a love restrained / But darlin’ when I hold you / Don’t you know I feel the same

‘Cause nothin’ lasts forever / And we both know hearts can change / And it’s hard to hold a candle / In the cold november rain

We’ve been through this such a long long time / Just tryin’ to kill the pain

But lovers always come and lovers always go / An no one’s really sure who’s lettin’ go today / Walking away

If we could take the time to lay it on the line / I could rest my head just knowin’ that you were mine / All mine

So if you want to love me then darlin’ don’t refrain / Or I’ll just end up walkin’ / In the cold november rain

Do you need some time… on your own / Do you need some time… all alone / Everybody needs some time… on their own / Don’t you know you need some time…all alone

I know it’s hard to keep an open heart / When even friends seem out to harm you / But if you could heal a broken heart / Wouldn’t time be out to charm you

november rainTraduzione

Quando guardo nei tuoi occhi / Riesco a vedere un amore trattenuto / Ma cara quando ti stringo / Non lo sai che provo lo stesso

Perché niente dura per sempre / Ed entrambi sappiamo che i cuori possono cambiare / Ed è difficile far durare un candela / Nella fredda pioggia di novembre

Ci siamo dentro da talmente tanto tempo / Cercando semplicemente di far passare il dolore.

Ma gli innamorati sempre vanno e sempre vengono / E nessuno è davvero sicuro di quello chi lascia oggi / Camminando via.

Se potessimo prenderci il tempo per dirci tutto chiaramente / Potrei far riposare la mia testa solo sapendo che tu eri mia / Tutta mia.

Per cui se vuoi amarmi allora cara non ti trattenere / O finirò a camminare / Nella fredda pioggia di novembre.

Hai bisogno di un po’ di tempo… per conto tuo / Hai bisogno di un po’ di tempo… tutta sola / Tutti hanno bisogno di un po’ di tempo… per conto loro / Non sai che hai bisogno di un po’ di tempo… tutta sola?

So che è difficile tenere un cuore aperto / Quando anche gli amici sembrano pronti a farti male / Ma se tu potessi guarire un cuore spezzato / Il tempo non sarebbe lì per incantarti?

November Rain, oltre a essere una canzone meravigliosa, è accompagnata da un video splendido che fu premiato agli MTV Video Music Awards per la miglior cinematografia.

Tanti sono i significati simbolici presenti nel videoclip che rafforzano il messaggio di November Rain; video che viene inframezzato, nello svolgimento della storia narrata, da immagini tratte da un concerto dei Guns N’ Roses alla Carnegie Hall di New York.

Dopo l’immagine iniziale di Axl Rose che si mette a letto, ci sono le scene di un matrimonio, proprio quello di Axl; a cerimonia finita i due sposi escono dalla chiesa e salgono in macchina per avviarsi al banchetto nuziale. E qui compare Slash che suona il primo dei tre assoli di chitarra in cui è scandito il brano: sullo sfondo, durante il solo, il cielo declina verso il tramonto. Tutto sta per mutare: si torna al banchetto e, nella gioia generale, inizia a cadere una copiosa pioggia che crea caos e rovina la festa. Sciogliendo l’allegria e, presumibilmente, anche i ricordi felici.

Sometimes I need some time… on my own / Sometimes I need some time… all alone / Everybody needs some time… on their own / Don’t you know you need some time…all alone

 A volte ho bisogno di un po’ di tempo… per conto mio / A volte ho bisogno di un po’ di tempo… tutto solo / Tutti hanno bisogno di un po’ di tempo… per conto loro / Non sai che hai bisogno di un po’ di tempo… tutta sola

A questo un punto il secondo assolo di Slash: bello, commovente e, per certi versi, anche evocativo e rafforzativo della storia che si sta narrando. La sequenza dei tre assoli di November Rain è stata posta, dalla rivista Guitar World, al numero 6 nella lista dei “100 migliori assoli di chitarra” della storia della musica.

And when your fears subside / And shadows still remain / I know that you can love me / When there’s no one left to blame / So never mind the darkness / We still can find a way / ‘Cause nothin’ lasts forever / Even cold November rain

 E quando le tue paure si placano / E le ombre rimangono ancora / So che puoi amarmi / Se non rimane più nessuno da incolpare / Per cui non importa l’oscurità / Possiamo ancora trovare una via / Perché niente dura per sempre / Nemmeno la fredda pioggia di novembre

Giunge il terzo solo di chitarra accompagnato da un cambio di ritmo che vira la canzone verso un rock più duro e che introduce anche un nuovo momento del videoclip: all’improvviso giunge un funerale. È morta la sposa di Axl Rose; la pioggia, dunque, aveva preannunciato la distruzione dell’amore; allo stesso modo, però, inizia a piovere anche durante il funerale; la pioggia, quindi, può essere interpretata anche come simbolo di purificazione.

All’improvviso tutto finisce e Axl si sveglia nel letto della prima scena: tutto il video è perciò il sogno del frontman dei Guns che rivede, rivivendo nel ricordo, la storia d’amore con la moglie, dal matrimonio alla morte di quest’ultima.

november rainYou’re not the only one / You’re not the only one / Don’t ya think that you need somebody / Don’t ya think that you need someone / Everybody needs somebody / You’re not the only one / You’re not the only one 

Don’t ya think that you need somebody / Don’t ya think that you need someone / Everybody needs somebody / You’re not the only one / You’re not the only one

Don’t ya think that you need somebody / Don’t ya think that you need someone / Everybody needs somebody / You’re not the only one / You’re not the only one

Don’t ya think that you need somebody / Don’t ya think that you need someone / Everybody needs somebody 

Traduzione

Non sei l’unica / Non sei l’unica / Non credi di aver bisogno di qualcuno / Non credi di aver bisogno di qualcuno / Tutti hanno bisogno di qualcuno / Non sei l’unica / Non sei l’unica

Non credi di aver bisogno di qualcuno / Non credi di aver bisogno di qualcuno / Tutti hanno bisogno di qualcuno / Non sei l’unica / Non sei l’unica

Non credi di aver bisogno di qualcuno / Non credi di aver bisogno di qualcuno / Tutti hanno bisogno di qualcuno / Non sei l’unica / Non sei l’unica

Non credi di aver bisogno di qualcuno / Non credi di aver bisogno di qualcuno / Tutti hanno bisogno di qualcuno

La grande intuizione di November Rain arriva proprio in questi versi finali, tutti cerchiamo qualcuno, non ci bastiamo da soli: c’è chi lo trova, chi no, chi non vuole trovarlo, ma alla fine, questo qualcuno arriverà di certo, nonostante tutta la drammaticità che tali situazioni, a volte, possono comportare.

Infine, un appunto su Slash: il chitarrista dei Guns N’ Roses non solo ricopre un ruolo centrale all’interno del video, ma i suoi assoli si rivestono di una valenza che potremmo definire “profetica”; è proprio la sua chitarra, infatti, che delinea e preannuncia l’andamento delle vicende raccontate nel video, caricandosi di una molteplicità di significati che solo una sequenza di note di un fantastico solo di chitarra può comunicare o, quantomeno, suggerire alla mente dell’ascoltatore.