Nuova Zelanda
Print da video YouTube

Da 10 giorni in Nuova Zelanda non si registrano nuovi casi di Coronavirus. La Premier Ardern in diretta tv: “Orgogliosi del risultato raggiunto, restiamo vigili”

La Nuova Zelanda è ufficialmente fuori dalla seconda ondata dell’epidemia di Coronavirus. Lo ha annunciato la Premier Jacinda Ardern in diretta tv, lo scorso lunedì: “Il virus è di nuovo sotto controllo. Possiamo sentirci ancora una volta orgogliosi di questo risultato che abbiamo raggiunto tutti insieme, uniti più che mai“.

Potrebbe interessarti:

Mentre il resto del mondo fa i conti con la possibilità sempre più concreta che il virus si ripresenti a gamba tesa nelle nostre vite, in Nuova Zelanda non si registrano nuovi casi positivi da dieci giorni. Il Paese nel cuore del Pacifico, tra l’altro, era stato il primo ad annunciare di essersi lasciato alle spalle la prima ondata di Covid-19 con le dimissioni dell’ultimo ricoverato l’8 Giugno scorso.

Dopo un mese di ritorno alla normalità, ad Agosto è stato individuato e subito circoscritto un focolaio in un complesso residenziale di Auckland: il Paese si è fatto trovare pronto, adottando efficaci misure restrittive e implementando il sistema di tracciamento dei positivi tramite una app (sul modello di Immuni in Italia).

Solido anche il sistema di isolamento dei positivi con gli hotel di tutta l’isola trasformati in ospedali attrezzati per accogliere degenze Covid.

Il modello Nuova Zelanda di lotta al Coronavirus ha, dunque, funzionato nella sua totalità: ce ne danno contezza anche i dati della John Hopkins University che da inizio emergenza registrano nel Paese i contagi totali più bassi di tutto il mondo (1861), e 25 decessi.

Tuttavia, la Premier Jacinda Ardern invita i suoi concittadini a continuare a tenere un comportamento responsabile e a non abbassare la guardia: “Vogliamo tutti evitare nuove restrizioni, per questo dobbiamo restare vigili”.

Letture Consigliate