Nuova Zelanda, erutta il Waakari: almeno 5 morti, molti i dispersi



nuova zelanda
vulcano immagine da pixabay

Nuova Zelanda sotto choc per l’improvvisa eruzione del vulcano Waakari. Il bilancio è di almeno 5 morti, ma il numero potrebbe salire. Tanti i dispersi, 23 persone messe in salvo

In Nuova Zelanda l’eruzione del vulcano Waakari di oggi lunedì 9 dicembre, ha messo la nazione in ginocchio. Almeno 5 i morti, secondo quanto riferito dalla polizia locale, e diversi dispersi dopo che il Waakari ha fatto tremare la piccola White Island, in Nuova Zelanda.

Sono soltanto 23 le persone messe in salvo, è impreciso il numero di dispersi. Secondo la comunicazione fornita dalla premier neozelandese, Jacinda Ardern, sul cratere del vulcano al momento dell’eruzione c’erano una dozzina di turisti. Un dato che preoccupa e che potrebbe determinare l’aggravamento del bilancio.

Tempestivi i mezzi di soccorso che hanno trasportato i visitatori feriti per le cure, nella vicina North Island, isola più a nord della Nuova Zelanda. È dall’ospedale St. John che giungono notizie di maggiore certezza, infatti secondo alcuni testimoni, i visitatori presenti sull’isola al momento dell’eruzione  sarebbero stati almeno una ventina.

Sul web nelle ultime ore hanno iniziato a circolare foto e video del vulcano. Dai filmati girati pochi istanti prima non si notano segni di preoccupazione. I contributi invece successivi all’eruzione, mostrano un’imponente nuvola di vapore bianco e cenere. Una grossa e vaporosa nuvola che si eleva a oltre 3mila metri di quota.

Leggi anche