dpcm, speranza U-Mask
Immagine da YouTube Senato

Roberto Speranza ha riferito in Senato sulle nuove misure per il nuovo DPCM contro il Coronavirus. Illustrerà poi anche alla Camera

Ci siamo, di nuovo, ma questa volta è stata molto più dura rispetto al solito. Le forze di Governo sono aumentate, e sarà molto difficile trovare una quadra sicura sulle misure da attivare. Roberto Speranza ha riferito al Senato sulle nuove misure per il contrasto della pandemia da Coronavirus. Al termine dell’intervento a palazzo Madama, annuncerà gli stessi provvedimenti alla Camera. La votazione delle risoluzioni è prevista per le ore 17.30. Si mira a definire il nuovo provvedimento cercando un punto di caduta non facile tra le diverse posizioni dei partiti che sostengono Draghi.

Potrebbe interessarti:

Non ci sono le condizioni epidemiologiche per abbassare le misure di contrasto alla pandemia, siamo all’ultimo miglio e non possiamo abbassare la guardia. La proposta di un portavoce per il CTS. È fondamentale mantenere un approccio di grande prudenza. Con questo livello di incidenza di casi abbiamo 5 regioni con terapie intensive sopra la soglia critica e l’Rt medio è 0.99, secondo ultimo rilevamento. Quindi l’Rt si avvia con le misure attualmente in vigore a superare la soglia di 1 può essere considerata positivamente.” ha dichiarato Speranza in conferenza al Senato.

Il ministro ha poi aggiunto: “Solo il comune lavoro di tutte le istituzioni può portarci a vincere la sfida che abbiamo davanti. Questo dibattito è importante e siamo in una situazione politica nuova. Ringrazio il presidente Mattarella. Il premier ha detto che l’unità non è un’opzione ma un dovere. Ho sempre auspicato un’unità nazionale contro l’emergenza. Non c’è strada diversa da unità. Le polemiche disorientano i cittadini sempre più stanchi per questa lunga crisi, Insieme all’unità e alla responsabilità è indispensabile dire sempre la verità ai cittadini.

Letture Consigliate