Sky
Immagine dalla pagina Facebook di Sky

Palinsesti Sky 2020/21: la tv satellitare “scippa” Pechino Express” alla Rai, “Speravo de morì prima” è la serie su Totti

Sono stati presentati questo pomeriggio i palinsesti Sky 2020/21.

Potrebbe interessarti:

La notizia più succosa riguarda il passaggio di Pechino Express da Raidue alla tv via satellite: menzionato con il titolo originale “Pekin Express”, il programma è il terzo che trasloca dal palinsesto del servizio pubblico al polo editoriale diretto da Maximo Ibarra dopo Italia’s Got Talent e X Factor, al via con una giuria nuova di zecca (almeno per metà) il prossimo 17 Settembre: vedremo quindi Emma, Manuel Agnelli, Mika ed Hell Raton battersi nella caccia alla prima popstar del nuovo decennio dei 2000.

Sul fronte serie tv originali italiane i titoli in onda nel corso di questa stagione sono i seguenti: si parte il 14 Settembre con “Petra”, la detective interpretata da Paola Cortellesi e nata dai romanzi dell’autrice spagnola Alicia Gimenez Bartlett. Così la Cortellesi in collegamento: “Sono tanto contenta e orgogliosa di questa serie, non vedo l’ora che vada in onda. La regia è di Maria Sole Tognazzi, con me c’è Andrea Pennacchi”.

Altro esordio di lusso è invece quello di Gabriele Muccino a lavoro per Sky sulla sua prima serie dopo tanti successi al cinema, l’ultimo film è Gli anni più belli tornato in sala  da qualche giorno dopo la chiusura delle sale cinematografiche imposta dal Coronavirus: “Sono felice di annunciarvi A casa tutti bene, la serie tratta dal mio film”.

E a proposito di serie tratte da film, impossibile non citare Romulus, dalla colossale pellicola  di Matteo Rovere Il Primo Re (entrambi i progetti sono girati in proto-latino); la colonna sonora sarà Shout dei Tears for Fears durante l’upfront cantata eccezionalmente in video da Elisa.

Passaggio dal grande al piccolo schermo anche per Luca Guadagnino: suo un altro attesissimo titolo seriale dei palinsesti Sky 2020/21: We are who we are.

Infine, presentata con un video in cui lo si vede interagire con il suo alter-ego Pietro Castellitto sulla necessità o meno di mettersi a dieta, annunciata per il prossimo anno “Speravo de morì prima”, la serie-evento dedicata a Francesco Totti.

Letture Consigliate