Pensioni, la Corte di Strasburgo respinge la class action contro il decreto Poletti

La Corte di Strasburgo respinge la class action contro il decreto Poletti in merito alle pensioni: il decreto non ha violato i diritti

La Corte di Strasburgo respinge la class action contro il decreto Poletti in merito alle pensioni. La motivazione è che il decreto non ha violato i diritti dell’uomo, non avendo un impatto significativo. Il decreto del 2015 era relativo alla perequazione delle pensioni per il 2012 e 2013. La Corte ha dichiarato che il governo dell’epoca non ha violato i diritti dei pensionati. Si legge, inoltre, nella nota: “La misura controversa non sembra avere avuto un impatto significativo per gli anni in questione: per il 2012 l’impatto negativo delle disposizioni criticate, che è nullo per le gli importi inferiori a circa 1.500 euro, sale al 2,7% gli importi oltre 3.000 euro; un risultato simile può essere calcolato sul 2013″.