Pensioni d’oro, Di Maio annuncia il taglio entro l’estate

Luigi Di Maio Regole Euro Pensioni d'oro

Il taglio delle pensioni d’oro riguarderebbe circa 100 mila persone con pensioni di almeno 4 mila € netti. Sul tavolo i nodi giuridici

Entro poche settimane, secondo il Governo, dovrebbe passare la riforma che prevede il taglio delle cosiddette pensioni d’oro. Di Maio non pensa a un decreto, ma a un disegno di legge, da presentare entro un paio di settimane in Commissione Lavoro. Si parla di un risparmio di un miliardo di €.

Prima della pausa estiva spero di portarla a casa. Non basta colpire gli ex parlamentari ma anche quelle persone, ex manager di Stato, gente privilegiata, che prende pensioni da 4 mila euro in su, senza aver versato i relativi contributi. Sono parassiti sociali.” ha dichiarato Di Maio.

Di Maio ha poi spiegato come verranno reimpiegati i soldi tagliati: “Tutto quello che tagliamo lo mettiamo nelle pensioni minime.
Sul tavolo, ora, vi sono i nodi giuridici. Il sistema retributivo era previsto da leggi e chi ha maturato pensioni in questo modo le difende appellandosi al principio del “diritto acquisito”. A essere più colpiti sarebbero le persone che si sono ritirate dal lavoro anzitempo, cioè in età non avanzata, poiché hanno goduto maggiormente dei vantaggi del sistema retributivo.

E sicuramente, la protesta avanzerà e le loro voci si faranno sentire.