peppe soks

‘Stella del Sud’ e la rivincita dei buoni: Peppe Soks racconta il suo nuovo album, fuori alle 24.00

Alle 24.00 di questa sera sarà disponibile il nuovo album ‘Stella del Sud‘, del promettente rapper campano, Peppe Soks, prodotto e distribuito dall’etichetta AR.MS. Empire. Il nuovo album si compone di 14 tracce, in un’alternanza di storie in musica, dai tratti introspettivi e collaborazioni interessanti e contemporanee. ‘Stella del Sud‘ è un progetto eclettico che non ha paura di mostrarsi sotto forme nuove e diverse, arricchito dalle voci di: Alfa, Boro Boro, Franco Ricciardi, Geolier, Lele Blade, Rémy, Skinny e Vaz Tè. A un anno dall’ultima pubblicazione, Peppe Soks ritorna più forte di prima, con una produzione interamente curata da Janaz e 2ndRoof Music.

Potrebbe interessarti:

La rivincita dei buoni: Peppe Soks racconta

Il nuovo album di Peppe Soks rappresenta la rivincita dei buoni, di chi pensa di non farcela e invece ce la fa. Peppe Soks punta lo sguardo alle luminose “stelle del sud”, troppo spesso offuscate dal pregiudizio di una terra che quasi sempre condanna e rare volte perdona. Un disco dedicato alla famiglia e alla propria terra, oggi casa di sogni e grandi aspirazioni, come ci racconta Peppe Soks:

‘Stella del Sud’ è la storia di un ragazzo del Sud Italia che parte senza avere niente in tasca, se non un sogno. Noi che partiamo dal basso sogniamo di volare in alto e, nonostante le cadute siano tante, ritroviamo sempre la forza di rialzarci più forti di prima per raggiungere l’obiettivo. ‘Stella del Sud’ rappresenta tutti coloro i quali rimangono vittima della terra in cui sono nati, in particolare il sud Italia, terra che tarpa le ali alle ambizioni e ai sogni. Siamo tutti “stella del sud“.

‘La mia Storia’

Peppe Soks ci accompagna in un percorso tutto personale, inaugurando il disco con ‘Intro (La mia storia)‘ e la storia raccontataci è intima e confidenziale, fatta di ricordi e ambizioni, ma anche di un passato ricco di ostacoli, di sconfitte e di vittorie: ‘L’intro del disco racconta la mia storia, da quando sono nato fino a oggi. Mi viene la pelle d’oca ogni volta che la ascolto‘.

Non solo ricordi, ma anche amore, futuro e collaborazioni interessanti, un mix eterogeneo fatto di sonorità nuove ed estremamente contemporanee, una fusion tra registri linguistici differenti, passando dal dialetto napoletano al francese, ma anche di suoni e ritmi accattivanti: ‘Lo trovo un disco completo, ci sono tracce rap, trap, soul e rnb. Devo dimostrare che sono un’artista completo. Ho scelto di collaborare con un artista francese perchè è una lingua che si sposa perfettamente con il dialetto napoletano‘.

Tra amore perduto e featurings

Stella del Sud‘ unisce una pluralità di voci e le rende un tutt’uno, per un risultato armonioso seppure non omologato. Dal conterraneo Geolier, in ‘Motel‘, nel racconto di un amore perduto e mai dimenticato, a Boro Boro, che si unisce ‘Nel Club‘, dove l’hip hop si fonde con il reggaeton in un’esplosione di ritmo. Di grande intensità il brano ‘Che fa‘, in collaborazione con Franco Ricciardi, un vero e proprio flusso di coscienza in cui si viene trasportati in un vortice di pensieri introspettivi, di ricordi e voci dal passato.

Tutti gli artisti che hanno collaborato con me alla realizzazione del disco sono prima di tutto persone umili ed estremamente disponibili, mi sono trovato molto bene a lavorare con ciascuno di loro‘, conferma Peppe Soks, che di featuring ha esperienza.

Oltre alle 14 tracce disponibili da questa sera alle 24.00, ‘Stella del Sud‘ prevede una bonus trackMancavi tu RMX‘ per accontentare i più esigenti e, per il grande supportato dimostrato dai risultati delle prevendite, il rapper campano ci tiene a ‘ringraziare tutte le persone che hanno acquistato il disco, siamo molto soddisfatti‘. A poche ore dall’uscita del disco ‘Stella del Sud‘, Peppe Soks fa già sapere di ‘essere sempre e ancora a lavoro‘ per tanti nuovi progetti futuri, stay tuned.

Stella del Sud‘ il nuovo album di Peppe Soks

Letture Consigliate