Attacco alle petroliere nel Golfo dell’Oman, Trump contro l’Iran



Trump, dazi
Immagine da Pixabay

In un’intervista rilasciata a Fox News, il Presidente USA Donald Trump attacca l’Iran, ritenuto responsabile degli attacchi a due petroliere in Oman

Vedremo cosa succederà, non prenderemo però alla leggere questa azione“. Con queste parole rilasciate in un’intervista a Fox News, il Presidente USA Donald Trump si scaglia contro l’Iran. L’oggetto della tensione è l’attacco a due petroliere nel Golfo dell’Oman.

Le parole di Trump arrivano poche ore dopo un video rilasciato dal Pentagono nel quale si vedono Pasdaran e marina militare iraniana rimuovere mine magnetiche inesplose dal fianco della petroliera giapponese Kokuka Courageous, già danneggiata da un’altra mina. Dalle immagini non è chiaro se l’oggetto rimosso fosse realmente una mina, ma fonti vicine al Pentagono parlano di questa possibilità come altamente probabile.

Stati Uniti e nostri partner adotteranno subito tutte le misure di sicurezza richieste per difendere noi stessi e i nostri interessi. Lo stretto di Hormuz non verrà chiuso ma nel caso si cambiasse idea, la chiusura non sarà comunque lungaha aggiunto Trump.

Pronta è arrivata anche la replica del Governo di Teheran, per conto del Ministro degli Esteri Javad Zarif. “Le accuse degli americani sono un complotto politico che arriva da politici guerrafondai sia negli USA che nella regione del Golfo. Le accuse non hanno fondamento, Washington sta solo cercando di coprire il suo terrorismo finanziario“. Queste le parole di Zarif che ha fatto anche esplicito riferimento alle sanzioni di Washington contro Teheran.

Leggi anche