Le “non-gufate” di Piero Fassino: l’ultima vittima è Salvini

HomePoliticaLe "non-gufate" di Piero Fassino: l'ultima vittima è Salvini

Piero Fassino “frena” Salvini sulla sua prospettiva di stare al Governo per trent’anni. Ma non sa che potrebbe avergli fatto un favore…

In principio era la Sibilla Cumana. Poi fu la volta di Cassandra, l’indovina condannata a rimanere inascoltata. Oggi un potere di pre-veggenza, al contrario però, sembra essersi impossessato del pur minuto Piero Fassino che, durante un incontro Pd a Milano, ha frenato gli entusiasmi pontidiani di Salvini, che vedono la Lega in forze al Governo italiano per almeno trent’anni. 

“Vediamo se ha i voti” ha tuonato Fassino. A questo punto i leghisti dovrebbero ricorrere ai più vari scongiuri e invece se la ridono sotto i baffi. Lo stesso Fassino negli anni ha vaticinato, nell’ordine: le scarse probabilità di Grillo di fondare un partito, una sconfitta sicura di Chiara Appendino (contro di lui) per il gabinetto di Torino, la vittoria della Germania ai Mondiali di Russia 2018. Il resto è storia.

Riccardo Manfredelli
Lucano, laureato presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista dal 10 Agosto 2020; Mi piace più ascoltare che parlare, più fare che mostrare. Nutro una passione smodata per tutto ciò che è Pop, per tutto ciò che è spettacolo. Su Zon.it scrivo principalmente di Cinema e Tv.

Covid-19

Italia
79,368
Totale di casi attivi
Updated on 14 October 2021 - 20:41 20:41