Polonia, incendio in una “escape room”: morte 5 quindicenni

Escape Room

Tragedia in Polonia, dove per un incendio in un escape room sono morte cinque ragazze. Un uomo è rimasto gravemente ustionato

Tragedia dal retrogusto amaro, in Polonia. Cinque ragazze, di 15 anni, tra loro amiche, sono morte in un incendio scoppiato in una “escape room“, mentre un uomo è rimasto gravemente ustionato.

A renderlo noto è stato il Ministro dell’Interno, Joachim Brudzinski. L’incidente è avvenuto a Koszalin, nel nord del Paese. La “escape room” è un gioco dove i concorrenti devono risolvere una serie di indovinelli e rompicapo per potere uscire da un luogo chiuso.

La causa che ha scatenato il rogo resta tuttora sconosciuta. Una portavoce della polizia di Koszalin ha precisato che erano in corso i festeggiamenti per il compleanno di una delle ragazze del gruppo. Anche un uomo venticinquenne è rimasto coinvolto, ed è ora ricoverato in gravi condizioni in seguito alle ustioni.

Secondo l’agenzia di Stato polacca PAP, le ragazze sarebbero morte per asfissia da monossido di carbonio. Il presidente della Polonia, Andrzej Duda, ha affermato in un messaggio via Twitter che si tratta di una “tragedia devastante“.

Il sindaco di Koszalin, Piotr Jedlinski, ha annunciato per domenica una giornata di lutto cittadino.