Pro Calcio Cecchina, primato con doppietta di Ruotolo

HomeSportPro Calcio Cecchina, primato con doppietta di Ruotolo

Comunale di Cecchina (Rm). 26-04-2015, ore 11:00, Allievi provinciali, girone D: Pro Cecchina 2 – ADS Selva dei Pini (Pomezia) 1

[ads1]

Al cospetto di circa 200 spettatori presso il Comunale di Cecchina (Rm), gli Allievi provinciali della Pro Cecchina, primi in classifica nel girone “G”, ospitano la seconda in classifica, l’ASD Selva dei Pini. I padroni di Casa affiliati all’Udinese e gli ospiti affiliati al Milan, per un caso del destino, ripetono lo stesso risultato delle due blasonate di serie “A”, che si sono affrontate sabato scorso. Il finale è stato di: Pro Cecchina 2 e Selva dei Pini 1. I marcatori: il n. 9  Ruotolo Luigi con una doppietta al 3° e al 15° per la Pro Cecchina e al 14° il n. 7 Carlino Kevin per la Selva dei Pini.

Il mister della Pro Cecchina, Armeni Andrea, ha schierato la seguente formazione: Vegente, Pantani, Capraro, Bellardinelli, Zappalà, Giorgi, Giovannini, Ceccai, Ruotolo, Fede e Bagaglini. In panchina ha portato: Sensori, Orciuoli, Giussini, D’Arcangeli, Silvestro, Lopez e Vacca.

pro
Il rigore fallito dal Parco dei Pini

Il tecnico degli ospiti Sig. Stecca Luciano, ha schierato: De Summa R., Perri, Pirone, Lo Presti, De Summa A., Nicoletti, Di Fratta, Fiascarelli, Zajza e Gaspari. In panchina : Filippini, Caso, Ricci, Tarsi, Pili, Cicatiello e Codispoti. Arbitro: il Sig. Federico Vari della sezione AIA di Ciampino che a fine primo tempo ha accordato tre minuti di recupero e nel secondo quattro minuti.

Buon ritmo di gioco tra le prime della classe del girone “G”, su un terreno di gioco con un’erbetta naturale non in perfetto stato che ha danneggiato tantissimo lo spettacolo svolto dai ragazzi. Il Pro Cecchina subito in vantaggio al terzo minuto con l’attaccante Ruotolo che con un guizzo alla Butragueno, ha messo alle spalle di un incolpevole De Summa R., su susseguente calcio d’angolo. La reazione del Selva dei Pini è veemente e dopo qualche tiro da fuori terminato alto, per atterramento di Gaspari in area Cecchina gli viene concesso un calcio di rigore. Siamo al minuto 10° quando la battuta dello stesso Gaspari si infrange sul palo alla destra di Vegente.

Quattro minuti dopo una solitaria azione sulla destra del n. 7 Carlino Kevin, porta le squadre in parità con un rasoterra da destra verso sinistra che si insacca alle spalle di Vegente. Solo un minuto più tardi Pro Cecchina di nuovo in vantaggio e di nuovo con Ruotolo abile a raccogliere la respinta della traversa su tiro da fuori. E’ delirio sugli spalti del Comunale.  Termina così, sul due a uno, la prima frazione di gioco.

pro
Zajza uno dei tanti suoi tiri dalla distanza

Stessa musica nel secondo tempo con azioni dall’una e dall’altra parte e nonostante il terreno di gioco molto insidioso, anche di buona fattura. Per la Pro Cecchina sale in cattedra il n. 10 Fede che dà più linearità alle manovre dei padroni di casa, mentre il mattatore di giornata, l’attaccante Ruotolo, resta sempre un pericolo costante per la porta avversaria. Per gli ospiti, che accelerano gli attacchi nel finale, il più pericoloso risulta Zajza con alcune conclusioni dal limite che però si perdono alte sulla traversa.

 

Tra i ragazzi di mister Stecca, buone le prove anche del n. 7 Carlino, autore della rete ed il portiere De Summa. Ripresa spezzettata  dalla girandola delle sostituzioni, ma che ha tributato il giusto plauso a Ruotolo quando lascia il posto a Lopez. Con la sua doppietta infatti il Pro Cecchina batte una diretta avversaria e mantiene il comando della classifica. Risultato finale, oltre i quattro minuti di recupero accordati dal Sig. Vari: Pro Cecchina 2 – Selva dei Pini 1.

 [ads2]

Pasquale D'Aniellohttps://zon.it
Pasquale D’Aniello, giornalista, nato a Sant’Antonio Abate in provincia di Napoli. Da sempre appassionato di calcio con alcune esperienze dilettantistiche sul campo e sulla panchina. Autore nel 2012 del Libro: "Scugnizzeria agli Albori di un Successo"​ e premiato a Gallipoli nel 2015 (Torneo Internazionale che assegna il Trofeo Caroli Hotels), quale miglior giornalista del calcio giovanile. L'approccio con il calcio giovanile dilettantistico e professionistico da qualche decennio, ha fatto maturare in me nuove convinzioni ed intravedere nuovi orizzonti. "​ Il calcio è educazione, è economia, è uno dei modi di essere società"​. Tutto questo mi ha portato ad essere un "Cronista del calcio giovanile Campano"​, con il fine ultimo di far comprendere che questo Sport deve essere una sana sfida per misurare l'estro calcistico e nulla ha, che possa riguardare il fanatismo e qualsiasi altra devianza che provoca rancore anche a pochi metri di distanza tra i vari campi di calcio. La fortuna poi, di incontrare tantissimi professionisti legati a questo mondo, ha fatto il resto...

Covid-19

Italia
79,368
Totale di casi attivi
Updated on 14 October 2021 - 20:41 20:41