Processo Olivetti, condannato Carlo De Benedetti



processo olivetti

Sentenza storica e condanne pesanti nel Processo Olivetti. I fratelli De Benedetti condannati per lesioni e omicidio colposo

Pesanti condanne nel processo Olivetti che si è svolto a Ivrea. Carlo De Benedetti è stato condannato a cinque anni e due mesi. Stessa pena per il fratello Franco De Benedetti. Entrambi sono stati riconosciuti colpevoli di lesioni colpose e omicido colposo per dieci casi di malattie da amianto. Un anno e undici mesi per Corrado Passera.

processo olivettiAssolti invece Camillo Olivetti, Roberto Colanninno e Onofrio Bono. I due fratelli hanno ricoperto incarichi di vertice nell’azienda di Ivrea per diversi anni. Carlo De Benedetti è stato amministratore delegato e presidente del cda dal 1978 al 1996, mentre Franco Debenedetti è stato amministratore delegato dal 1978 al 1989

Alla base del processo che ha riguardato i protagonisti sopra descritti ci stanno 12 casi di morte per amianto e 2 di malattia, probabilmente verificatosi tra gli anni ’70 e gli anni ’90.

Secondo l’accusa i vertici della società non presero provvedimenti in tempo utile per salvaguardare la salute dei lavoratori. Roberto Colaninno, amministratore delelgato di Olivetti dal 1996, era invece accusato di un solo caso di lesioni colpose. Entro 90 giorni saranno depositate le motivazioni della sentenza.

Leggi anche