Kabul, la fogna dei tossicodipendenti

Puntata speciale de Le Iene per Pasqua. Le Iene festeggiano i loro 19 anni con un mix di servizi degli anni passati

[ads1]

Le Iene sono andate in onda ieri 27 marzo, giorno di Pasqua, con una puntata speciale per festeggiare i loro 19 anni di trasmissione. Tanti i servizi degli anni passati che sono stati riproposti al pubblico con tutti i presentatori che nell’arco di questi 19 anni hanno tenuto in mano le redini del programma.

Tra i servizi della puntata, è stato riproposto quello di Calabresi, andato in onda il 20 ottobre del 2010, sui tagli dello Stato al mondo del cinema.

Nel 2009 lo Stato concedeva al mondo cinematografico ben 94 milioni di euro, nel 2010 76 milioni e nel 2011 solamente 48 milioni.

Calabresi, ha provato a realizzare un film a costo zero girandolo interamente all’Ikea senza alcuna autorizzazione.

Oltre al set rubato all’azienda svedese, la iena si è servito di alcuni amici attori : Pietro Sermonti, Valerio Mastandrea, Jasmine Trinca e Laura Chiatti.

Puntata speciale delle Iene per Pasqua
Puntata speciale de Le Iene per Pasqua

Tutto questo senza spendere un euro per mettere in scena la storia di due giovani coppie che per risparmiare condividono lo stesso appartamento: Giuliana e Fausto e Katia e Ruggero.

Dopo la presentazione della storia e la lettura dei copioni e dopo aver precisato che, non avendo fondi, gli attori devono portare i costumi da casa, iniziano le riprese con delle telecamerine.

Entra in scena Sermonti che fa finta di essere un qualunque cliente e poi si accinge a girare la sua scena, ma pochi metri più in là c’è una dipendente che Calabresi prova a distrarre mentre il film va avanti riuscendo a portare a termine la prima scena.

Il cast è finalmente al completo ma c’è troppa gente e il set va protetto per portare a termine le riprese senza alcun intoppo. L’ultima scena prevede un litigio dove le urla rischiano di attirare l’attenzione dei clienti.

Gli inservienti chiamano la sicurezza ma l’intero cast scappa via dopo aver concluso le riprese de “La sottile mensola rossa”.

Come ogni film che si rispetti, dopo le riprese il cast deve presentare il film ma non tutti ci riescono, Valerio Mastandrea, infatti, trova difficoltà.

Il film viene mandato in onda e le due giovani coppie, oltre a dividere l’appartamento, si dividono anche l’amore. Nasce un bambino che a causa dei tagli viene sostituito con un coccodrillo di peluche.

“Con una trama così, nessuno avrebbe investito dei soldi” esordisce ironicamente Mastandrea.

Per la puntata speciale delle Iene,tra tanti servizi, è stato scelto di riproporre questo per dimostrare ironicamente quanto, a distanza di sei anni dai tagli al Cinema, lo Stato italiano continui ad adoperare tagli anche su cose più importanti come la sanità e i trasporti.

Nonostante siano trascorsi diversi anni, la questione dei tagli è ancora molto attuale e gli italiani ci sono dentro fino al collo.

[ads2]