Un addio a sorpresa quello del Qatar, che lascia l’Opec dopo 58 anni

qatar

Il Qatar lascerà a gennaio l’Opec, organizzazione petrolifera, dopo 58 anni di collaborazione. Gravi conseguenze economiche

Poche ore fa è arrivata la notizia: il Qatar dirà addio alla collaborazione con l’Opec, organizzazione petrolifera guidata dall’Arabia Saudita, nemica di Doha. Dopo 58 anni di collaborazione, la notizia di quest’allontanamento ha scosso l’intero equilibrio economico. Il prezzo del greggio americano potrebbe anche arrivare a 54 dollari al barile.

A dare la notizia poche ore fa, il ministro dell’Energia del Paese, Saad al-Kaabi, che ha affermato: “Il Qatar ha deciso di ritirare i suoi membri dall’Opec a partire da gennaio 2019. La separazione perciò arriverà con effetto quasi immediato.

Durante la conferenza stampa, tenutasi a Doha, al-Kaabi, ha poi aggiunto: Il Qatar continuerà a produrre petrolio ma si concentrerà sulla produzione di gas, per cui è il più grande esportatore di gas naturale liquefatto al mondo”.

Questa decisione sarebbe giunta a causa di alcuni dissidi interni, che oppongono i vari Paesi dell’aria. L’Opec storicamente è guidata dall’Arabia Saudita, che da giugno ha organizzato un gruppo di Paesi che ha imposto un blocco ai confini terrestri e aerei del Qatar. L’organizzazione intanto non si è ancora espressa e si aspettano comunicazioni dopo la riunione prevista nei prossimi giorni.