gabriele la porta

Lo storico giornalista e conduttore Tv della Rai, Gabriele La Porta, è deceduto lo scorso 19 febbraio. Il figlio: ““Sei stato il mio maestro. Il mio eroe. Il mio Re”

La Rai ha perso un alto grande giornalista: Gabriele La Porta è deceduto lo scorso 19 febbraio. Ad annunciarlo suo figlio, che ha dichiarato: “Sei stato il mio maestro. Il mio eroe. Il mio Re. Sono onorato d’esser stato tuo figlio”. 

Potrebbe interessarti:

La Porta, giornalista, conduttore e filosofo, è stato direttore del palinsesto notturno per 14 anni e per 2 è stato direttore di Raidue. Si è inoltre interessato a cultura ed Arte.

Nacque a Roma il 5 maggio 1945 e, dopo la laurea in filosofia, inziò a lavorare in Rai a 23 anni prima come programmista, poi come giornalista e editorialista.

Fra i programmi da lui curati “Ti presento Sophia”, “Casabianca”, “Scuola aperta” e “Novecento: storia della letteratura italiana dal 1945 ad oggi”.

Per Rai Notte ha invece scritto e condotto molti  programmi, come “Anima Good News” e “Inconscio e magia”.

Letture Consigliate
Articolo precedenteTiziano Ferro: E’ “Accetto Miracoli” il nuovo album
Prossimo articoloNadia Rinaldi si racconta dalla Balivo: “Rinata dopo l’infarto”
Avatar
Classe 1987, ho frequentato l’Università degli Studi di Salerno, conseguendo la Laurea di Primo Livello in Sociologia. Ho ottenuto una certificazione di frequenza per il corso di addetto/responsabile Ufficio Stampa e ho partecipato a diversi concorsi letterari, tra cui quello dell'estate 2015 del Circolo degli Artisti Salernitani, che mi è valso un Primo Premio. Lo scorso anno ho pubblicato il mio primo romanzo edito da Writers Editor, intitolato "Amore di papà". Sono un'attivista femminista e sostenitrice dei diritti LGBTIQ e gestisco una pagina Facebook sui diritti delle donne, "Doppia Vu Women Rights". Inoltre, ho il ruolo di segretaria provinciale presso la sezione NIDIL CGIL di Salerno.