Rami Malek parla di “Bohemian Rhapsody”, il film sulla vita di Freddy Mecury

Uncategorized Rami Malek parla di "Bohemian Rhapsody", il film sulla vita di Freddy...

“Bohemian Rhapsody”: ne parla Rami Malek protagonista del film su Freddie Mercury dopo le parole dei più critici

Dopo il lancio del primo trailer di “Bohemian Rhapsody”, lo scorso 15 maggio, alcuni fan più critici avevano subito detto la loro, ma Ramy Malek ha risposto alle loro parole.

- Advertisement -

La 20th Century Fox aveva ricevuto le critiche da parte di alcuni fan di Mercury, che l’accusavano di aver trascurato alcune cose importanti della rock star, ovvero la sua sessualità e la diagnosi dell’AIDS. Aveva detto la sua anche il creatore di “Hannibal“, Bryan Fuller in quanto “leggermente infastidito” per la decisione di commercializzare la vita di un personaggio simile.

In una intervista ad Attitude, Malek ha risposto alle critiche dicendo che il film non trascura nulla della vita di Mercury. Ed ha aggiunto che è un vero peccato che le persone giudichino un film dopo aver visto solo un minuto di teaser.

- Advertisement -

È difficile. Prima di tutto, lasciami dire che non penso che il film si allontani dalla sua sessualità o dalla sua malattia divorante, che è ovviamente l’AIDS “, ha poi detto Malek alla pubblicazione. “Non so come potresti evitarlo, o se qualcuno vorrebbe mai.”

Secondo Malek, il film si avvicina alla vita di Mercury in modo delicato: “Non puoi evitarlo. È stato un momento importante nel film, uno che alla fine è molto triste ma anche in grado di potenziare in un certo senso”. 

L’attore di Mr Robot ha poi concluso, riferendosi all’inclusione di questi punti della vita di Mercury nella trama:Ti mostra quanto resilienti possano essere gli esseri umani e quanto ci affidiamo alla forza dei nostri amici e familiari per superare momenti difficili. Questa pandemia è ancora una minaccia orribile per così tante persone nel mondo. Esiste come una realtà per così tanti che penso che sarebbe un peccato non affrontarlo.”

- Advertisement -

Nel trailer ufficiale del 17 luglio sono stati fatti riferimenti espliciti alla sessualità e alla malattia di Mercury che probabilmente hanno calmato le critiche.

- Advertisement -
Avatar
Benedetta Picariello
Ciao sono Benedetta ho 23 anni e sono una laureata in Scienze della comunicazione all'università di Salerno. Attualmente studio Media, comunicazione e giornalismo al "La Sapienza". Mi piacciono la lettura, il cinema, il teatro, i viaggi, insomma tutto ciò che mi permette di conoscere il mondo nelle sue mille sfaccettature. Sono stata giurata al Giffoni Film Festival dal 2015 al 2018

Covid-19

Italia
236,684
Totale di casi attivi
Updated on 26 October 2020 - 19:46 19:46