La serie Ray Donovan cancellata dopo 7 stagioni da Showtime



Ray Donovan
Dal trailer della prima stagione di Ray Donovan

Dopo sette stagioni, il network americano Showtime ha deciso di cancellare la serie Ray Donovan: la reazione del protagonista Liev Schreiber

Ray Donovan non avrà un’ottava stagione: lo ha deciso il network americano Showtime che cancella così, dopo un’epopea lunga sette capitoli, una delle sue serie di punta.

Il protagonista Liev Schreiber aveva già affermato su Instagram che il futuro della serie era in mano al network ma il finale apertissimo dell’ultima stagione e gli ottimi ascolti registrati (sin dalla prima puntata di questo capitolo andata in onda il 17 Novembre  2019) facevano presagire almeno la produzione di una ulteriore stagione.

E invece così non è stato: evidentemente dal punto di vista creativo non sono bastati neppure i nuovi innesti di Josh Hamilton (Tredici), Kerry Condon (Better Call Saul) e Louisa Krause (The Girlfriend Experience) che, con i loro ruoli, avevano dimostrato di avere a diversi livelli, un’influenza sulla storia personale di Ray Donovan. Egli stesso, nel frattempo, stava saggiando i primi effetti della terapia con il suo psichiatra, mentre all’orizzonte si profilava una nuova battaglia con il sindaco Feratti (che ha le fattezze di Zach Grenier).

Con la cancellazione di Ray Donovan, seguita a quella di Homeland Shamelessil network Showtime ha in un solo colpo deciso di rinunciare a tre titoli storici che hanno caratterizzato il suo palinsesto nell’ultimo decennio.

Leggi anche