Real Madrid

Una doppietta di Karim Benzema regala nuovamente il titolo de la Liga al Real Madrid di Zidane. Con 90′ di anticipo, i Galacticos riprendono il titolo ai danni del Barcellona

Il Real Madrid torna Re di Spagna. Con 90 minuti d’anticipo, la squadra di Zinedine Zidane vince la Liga, battendo il Barcellona di Leo Messi, campione uscente e costretto ad abdicare.

Potrebbe interessarti:

Un percorso netto quello delle Merengues dopo la sosta per la pandemia: 10 partite e 10 vittorie, decisive per recuperare i due punti di svantaggio sui blaugrana, per poi sorpassarlo e allungare in maniera definitiva nelle ultime giornate. Bastava un punto per tornare ad essere padroni di Spagna, ne sono arrivati tre: a Valdebebas, una doppietta di Karim Benzema abbatte il Villarreal e fa partire la festa per Sergio Ramos e compagni.

Al Camp Nou, il Barcellona perde clamorosamente in casa contro l’Osasuna (ridotto in 10): la squadra di Setien cede al 94′ nel tentativo disperato di trovare i tre punti. Un contropiede di Torres decide la sfida, rendendo vano il momentaneo pareggio di Messi su punizione, che aveva recuperato il gol di Arnaiz. I blaugrana perdono anche l’imbattibilità stagionale con il ko per 2-1.

86 punti conquistati dalla squadra di Zidane per tornare a trionfare in Liga dopo 3 anni di digiuno: il ritorno di Zizou in panchina ha giovato nuovamente la squadra ed il titolo è apparso meritato, al cospetto di un Barcellona che – nonostante il 2° posto – ha deluso le aspettative, nonostante l’avvicendamento tra Valverde e Setien.

Adesso, negli ultimi 90 minuti del campionato, ci sarà un altro duello tra Real e Barça ma nello specifico tra Karim Benzema e Lionel Messi per il titolo di Pichichi. Il 10 dei blaugrana è avanti con 23 gol, ma il francese – in stato di grazia – è dietro di due lunghezze. In attesa di capire chi vincerà il titolo di cannoniere, il Real Madrid festeggia la Liga vinta.

Letture Consigliate