Regionali, Conte spinge per l’alleanza tra PD e Movimento 5 Stelle



conte
Immagine da YT Palazzo Chigi

Il premier Giuseppe Conte, intervistato, ha dato il suo benestare per l’alleanza alle Regionali. Successivamente, ha incontrato Nicola Zingaretti

Una vera e propria accelerazione. Se ne parla da tantissimo tempo, e probabilmente sembra giunto il momento di una metamorfosi politica trasversale. Il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle sono sempre più vicini ad allearsi per le prossime Elezioni Regionali. E a spingere verso questa soluzione è l’uomo più importante del Paese al momento, ovvero il premier Giuseppe Conte. Quest’ultimo ha avuto un faccia a faccia di un’ora con Nicola Zingaretti proprio per pianificare il futuro.

Possibile non trovare un momento di sintesi agli appuntamenti regionali? Sarebbe una sconfitta per tutti, anche per me, se non si trova un modo per fare un passo avanti. Basterebbe mettere da parte le singole premure. C’è piena convergenza con Zingaretti sul decreto semplificazioni da portare presto in CDM. La pensiamo allo stesso modo: bisogna correre. Io non voglio forzare le valutazioni delle singole forze politiche. Però faccio solo un’osservazione e incito tutti a fare una considerazione. Secondo voi è giusto in sede territoriale non tener conto che quest’azione di Governo si lascia ispirare da questo progetto forte?” ha dichiarato Conte.

La maggioranza è compatta. Lavoriamo tutti i giorni, su vari fronti: lo vedete anche col Decreto Rilancio è stato fatto un grandissimo lavoro. Abbiamo offerto in conversione tre manovre di bilancio: ringrazio tutti i parlamentari che hanno lavorato con grandissimo impegno. 270 articoli più tutti gli emendamenti, è stato un lavoraccio. Se volete misurare la maggioranza misuratela sul lavoro concreto che ha fatto, non in termini astratti, sui titoli dei giornali.” ha poi concluso.

Leggi anche