Ritorno al futuro day, le 8 previsioni diventate realtà



ritorno-al-futuro-day

Oggi è il Ritorno al futuro Day. Tutti i fan festeggiano l’arrivo di Doc e di Martyn. Scopri tutte le innovazioni anticipate dalla famosa saga degli anni ’80

Alzi la mano chi non ha mai visto un episodio di “Ritorno al futuro“. Ed alzi la mano chi non aspettava con ansia il 21 ottobre 2015 per incontrare Marty McFly e «Doc» Emmett Brown in un’auto volante.

Oggi si celebra il “Ritorno al futuro day“, infatti,  nel celebre film, il 21 ottobre 2015 è il giorno in cui Doc e il giovane Marty sono in viaggio sulla DeLorean, approdando poi nel futuro dopo un secondo lungo 30 anni. Tutti i fan celebrano la data-simbolo della saga cinematografica nata negli anni Ottanta con eventi, mostre e proiezioni. Nel frattempo noi possiamo goderci con soddisfazione le «profezie» del film sono avverate avverate: le sorprese non mancano.

Nei film si vedono diverse avveniristiche apparecchiature che oggi esistono davvero (o quasi). Ecco le previsioni «azzeccate» dalla saga di Marty e Doc.

  1. Ritorno al futuro dayRealtà aumentata. Doc utlizza un binocolo in grado di fornire informazioni sulle persone che inquadra: ecco a voi i Google Glass o i Microsoft Holo Lens. Anche la realtà virtuale compare nel film: Marlene, la figlia di Marty, si mette uno schermo intorno alla testa per rispondere a una telefonata.
  2.  Scanner di impronte digitali. Nel film si raccolgono fondi per salvare la torre dell’orologio di Hill Valley e i donatori versano il loro contributo con l’impronta di un dito. Anche i taxi si pagano con la scansione dell’impronta: ecco la tecnologia «Touch Id» che oggi permette di sbloccare il proprio smartphone con le impronte digitali e anche di usarlo per effettuare pagamenti.
  3. La domotica. Quando Jennifer viene riportata a casa dalla polizia, la casa la saluta e accende la luce. Anche la domotica è realtà.

ritorno al futuro skateSkateboard volanti. Chi non vorrebbe avere un «volopattino» come quello di Marty per spostarsi velocemente in città? Non sapete che esiste? Sborsate 10.ooo dollari e volerete con l’Hendo Hoverboard.

  1. La videochiamata. In Ritorno al futuro II, Marty viene licenziato dal capo con una videochiamata che ricorda molto quelle che facciamo con Skype o FaceTime.
  2. Droni. Marty a un certo punto si trova davanti un drone che porta a spasso un cane. Non ne abbiamo ancora di così sofisticati, ma in compenso abbiamo inventato droni che scattano fotografie e video, monitorano l’andamento delle epidemie e proteggono la fauna dal bracconaggio; che consegnano pacchi.
  3. Scarpe che si allacciano da sole. Qui forse siamo andati anche oltre: ora ci sono esoscheletri capaci di sostenere la muscolatura di persone prima costrette in sedia a rotelle, e di riportarle alla mobilità. Gli stessi dispositivi sembrano poter fornire prestazioni extra agli atleti o donare super poteri fisici in ambito militare.
  4. Schermi ultrapiatti. Qui adesso alzi la mano chi ha ancora una TV o un computer “ciccione”. Che è andata anche oltre: oggi infatti abbiamo anche schermi pieghevoli e avvolgibili come quelli messi a disposizione dalla tecnologia OLED per e-reader, tablet e cellulari del futuro.

 

Leggi anche