Roma, battibecco Mancini-Zaniolo al termine della partita

Zaniolo
Foto: Instagram AS Roma

Non è piaciuto al difensore di Pontedera l’atteggiamento in campo di Zaniolo: si schiera dalla sua parte anche il tecnico Fonseca

Qualche malumore di troppo in campo nonostante l’importantissima vittoria ottenuta ai danni del Verona di Juric. Al termina della sfida casalinga, infatti, Mancini e Zaniolo sono stati protagonisti di uno spiacevole episodio.

Il difensore ex Atalanta ha inveito platealmente contro Zaniolo, colpevole, a suo dire, di non essersi impegnato nel pressing ai giocatori avversari negli ultimi minuti di gioco.

Atteggiamento che non è piaciuto nemmeno al tecnico giallorosso Fonseca:

“Mancini ha sempre un grande atteggiamento e in questo caso ha ragione: Zaniolo può e deve fare di più per aiutare la squadra e non l’ha fatto. Deve capire che quando entra deve innanzitutto lavorare per la squadra e oggi non mi è piaciuto perché non l’ha fatto. Qui tutti devono lavorare per la squadra, non sono soddisfatto del suo atteggiamento”.

Un messaggio forte e chiaro al talentuoso trequartista: il posto in campo non è assicurato a nessuno, tantomeno a chi non dimostra intensità e abnegazione quando chiamato in causa.

Fonseca ha poi commentato la vittoria contro gli scaligeri:

“Contro squadre come quelle di Juric, molto fisiche e che giocano uomo contro uomo a tutto campo, non era per nulla facile, ma oggi siamo riusciti a costruire diverse occasioni da gol. Soprattutto nel secondo tempo quando abbiamo avuto più spazi, ma ci è mancato incredibilmente la capacità di trasformarle in rete. Solo nella ripresa abbiamo avuto tre occasioni clamorose per portarci sul 3-1”.