Romelu Lukaku all’attacco del Chelsea: “Mai perdonato Villas Boas”

Calcio Romelu Lukaku all'attacco del Chelsea: "Mai perdonato Villas Boas"

L’esperienza al Chelsea è stata una delle più negative nella carriera di Romelu Lukaku: “Nel 2012 non toccai neanche con un dito la Champions”

Attualmente bomber dell’Inter, Romelu Lukaku non dimentica il passato ma soprattutto le esperienze negative che hanno rischiato di compromettergli il corso della carriera. In particolare l’avventura al Chelsea e l’anno della conquista della Champions League nel 2012.

- Advertisement -

Di Matteo mi disse che sarei rimasto in gruppo fino alla finale” – racconta l’attaccante belga in un’intervista a “Het Laatste Nieuws” – Quando vincemmo la coppa, io non la toccai nemmeno con un dito perché personalmente non ho mai vinto quel trofeo. Ragiono così da quando avevo undici anni: se non contribuisco alla vittoria, non è il mio trofeo.

In particolare, Lukaku punta il dito contro André Villas Boas, tecnico che lo escluse dalla lista Champions League, esonerato a stagione in corso per far posto a Roberto Di Matteo.

- Advertisement -

Queste le sue parole: “Mi capitava che in allenamento indossassi entrambe le casacche, come jolly per le due squadre. A volte venivo impiegato da terzino sinistro, poi a destra. Questo non era il modo per crescere e dissi al club quello che pensavo. Con Di Matteo cambiò tutto, doveva arrivare prima, sarebbero andate diversamente le cose. Non l’ho mai perdonato Villas Boas.

- Advertisement -
Avatar
Nando Armenantehttp://www.facebook.com/Nando.Armenante8
24 anni da Cava de' Tirreni, studente presso la facoltà di Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Salerno, indirizzo Editoria. Porto avanti la passione ed il sogno di diventare giornalista, in particolare scrivendo di sport (di calcio in particolar modo) ma anche di attualità, su tutto ciò che accade nella città in cui vivo e sull'intero territorio.

Covid-19

Italia
805,947
Totale di casi attivi
Updated on 23 November 2020 - 17:15 17:15